DNB, 20a Giornata – Il punto, in esclusiva, del Girone A

0

 

Quinta di ritorno nel girone A. vediamo cosa è successo.

SANGIORGESE – PIACENZA 74-59

 

Gara semplice per la Sangiorgese che, dopo il passaggio a vuoto del secodno quaro (5-19), piazza un buon parziale nel terzo periodo (24-8) che chiude la gara, con un’ultima frazione comunque ancora senza grossi patemi (24-16 l’ultimo periodo).

 

Imperversa sulla partita la forma smagliante di Benzoni (32 punti, 4 rimbalzi) e quella di Valesin (15 punti con 3/3 da 3). Anche Zanelli dice la sua (13 punti, 5 rimbalzi) con la LTC che ritrova Gurioli (anche se solo per 7′).

 

Piacenza ha poco dai sui top player, infatti Alessandro Garolofalo fa 12 punti, ma solo dai liberi mentre dal campo tira con 0/8. Anche Paleari fa la sua gara, ma il 44% al tiro influisce sulla sua prestazione ed in generale Piacenza soffre per il 37% dal campo e il 17% da 3 che influiscono sul risultato finale.

 

SPLIMBERGO – TORTONA 60-67

 

Gara non facile per Tortona che “sprinta” nell’ultimo quarto (11+25) quanto era stata spilimbergo a fare l’andatura per i primi 30′.

 

Pesaresi (20% dal campo) non ripete le ultime grandi performance, ma Seravalli (13 punti, 4 rimbalzi) ed Ellero (18 punti, 5 rimbalzi) sopperiscono alla grande.

 

Tortona fatica parecchio, ma quando serve, trova sempre Quaroni (25 punti, 6 rimbalzi) e Gioria (13 punti, 15 rimbalzi) a togliere la castagne dal fuoco, fino alla stretta finale in cui Tortona ribadisce di essere la seconda forza del campionato.

 

CORNO DI ROSAZZO – LECCO 77-67

 

Una partita che per 20′ è in totale equilibrio (16-16 e poi 22-22 per il 38-38 del 20′), e che poi Corno spezza a suo favore con un secondo tempo di temperamento, trovando buone soluzioni offensive nonostante le zone proposte da Lecco.

 

Tra i padroni di casa ottima distribuzione dei punti con Ferrari (18 punti, 8 rimbalzi) e Nanut (13 punti, 6 assist) che, partendo dalla panchina, hanno dato una grande linfa dopo il primo giro di cambi. Zambon ha giocato la sua gara (12 punti, 13 rimbalzi), respingendo nell’arco della partita gli assalti di Gambolati (25 punti, 5 rimbalzi), Angiolini (14 punti) e Bassani (15 punti, 7 rimbalzi)

 

MONTICELLI – VARESE 81-74

 

Monticelli ritrova dopo più di un mese di stop sia Rombaldoni (7 punti) sia Ochoa (2 punti e soli 3′) e anche una buona vittoria con Varese, che rimane sempre in scia, ma non trova mai la forza di superare i padroni di casa.

 

Requena (23 punti, 9 rimbalzi) continua nel suo “magic moment”, supportato bene dai altri Big (Giovanelli 13, Akrivos 16, Masieri 17) che respingono costantemente la coralità varesina capitanata da Filippo Rovera (18 punti, 5 rimbalzi), Matteucci (17 punti) e Martino Rovera (15 punti, 7 rimbalzi).

 

Dopo il 22-20 del primo quarto, Monticelli mantiene il vantaggio a metà gara e dopo un terzo quarto pari, il parziale finale di 31-28 è il sigillo di Monticelli sulla gara.

 

COSTA VOLPINO – TORINO 85-73

 

Altra grande gara di Costa che ribadisce il suo stato di super-forma, sfondando si nuovo il muro degli 80 punti per la quinta volta di fila.

 

Il quintetto di Ciocca produce l’85% dei punti della squadra con delle buone percentuali per Furlanis (22 punti), Piazza (13 punti, 6 assist), Guerci (17 punti, 6 rimbalzi) e Pignalosa (21 punti, 5 rimbalzi).

 

Poco da fare per Torino che già dopo il 30-13 iniziale perde parecchie speranze di vittoria. Infatti lo sforzo dei due quarti centrali (33-42 la sommatoria), sono pagati a caro prezzo nel finale (22-16) in cui l’unico ad essere sempre pericoloso è Tassone (29 punti), mentre Raucci e Vitali, di solito punti di riferimento, si perdono nelle pieghe della partita.

 

LEGNANO – BASSANO 63-60

 

Buona risposta dei Knights dopo la dura sconfitta di Costa Volpino. Nonostante le assenza (Masper in panchina ma non utilizzabile) e gli acciacchi (Cotani con difficoltà al polpaccio), i biancorossi sono partita con un’assalto all’arma bianca alla fortezza di Bassano, che ha prodotto nei primi minuti di gara il +6 che piano piano, ha lievitato fino al +16.

 

Dopo aver raggiunto il massimo vantaggio grazie alla potenza di Cotani (12 punti, 13 rimbalzi) in area, Legnano ha mollato un pò e ha permesso a Crosato (19 punti, 10 rimbalzi) e Antrops (15 punti, 6 rimbalzi) di portare Bassano a contatto, anche se mai al pareggio.

 

Nel finale Capitan Sacco (13 punti, 6 rimbalzi, 7 falli subiti, 4 assist), con tiri dalla lunga distanza e la precisione ai liberi, ha scacciato i fantasmi chiudendo insieme a Dri (19 punti) la gara con un possesso pieno di vantaggio.

 

VILLAFRANCA – MILANO 82-74

 

Gara stile “montagne russe”, in cui alla fine a spuntarla è Villafranca.

 

I veneti si affidano a Faccioli (18 punti) e Polettini (11 punti, 6 rimbalzi) per l’abbrivio che premia la costanza della Tosoni (18-12 al 10′).

 

Anche il secondo quarto differisce di poco, con Bastone (18 punti) e Mori (10 punti) che, dalla panchina, aumentano il gap fino al 43-25 del 20′.

 

Il solo ritrovato Chiaragarula (26 punti), finalmente in doppia cifra, tenta di tenere agganciata l’Urania.

 

Il secondo tempo è di gestione per i veneti che non rischiamo mai, con Ghizzinardi che sembra aver già messo chiare gerarchie con Fusella e Torgano relegati alla panchina nel ruolo di “second unit”.

 

RIVA DEL GARDA – MAROSTICA 83-65

 

Bella e convincente vittoria di Riva del Garda, nonostante la retrocessione già scritta e sicura per inadempienze burocratiche.

 

Dopo un inizio tentennante, Riva recupera ed impatta sul 36-36 a metà tempo con la buona prova di Ciribeni (20 punti, 5 rimbalzi), De Martino (19 punti, 6 rimbalzi) e Rossi (12 punti, 6 rimbalzi).

 

Marostica si affida a Soave (13 punti, 9 rimbalzi), Campiello (15 punti) e Tisato (12 punti), ma dopo la pausa lunga il tracollo dei veneti, lascia strada libera a Riva che prende il comando e allunga, flirtando spesso con il +20.

 

LA CLASSIFICA

 

Royal Castellanza      32       

 

Orsi Derthona Tortona           30         

 

Controlgom Monticelli Brusati        28         

 

ABC Utensili Varese  24         

 

Pall. Marostica           22         

 

ViviGas Costa Volpino          22         

 

LTC Sangiorgese        22         

 

Kopa Engineering Torino      22         

 

Calligaris Corno di Rosazzo 18         

 

Tosoni Villafranca     16         

 

Fiorese Bassano         16         

 

Urania Milano            16         

 

Bakery Piacenza        14         

 

Basket Lecco  14         

 

Cartiere del Garda Riva *      10 

 

Graphistudio Spilimbergo     8 

 

Cartiere del Garda Riva : -6 punti   

         

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here