DNB, Gara 2 Quarti di Finale Play-Off – Il punto, in esclusiva del Girone B

0

Firenze in semifinale, tutte le altre a gara 3. Questa la situazione nel girone B di Dnb dopo le prime due partite delle serie di quarti di finale.

Come anticipato, la Enegan Firenze è stata l’unica in grado di spezzare la legge del fattore campo e chiudere i conti sul campo di Montecatini, dove la Missardi ha capitolato nettamente per 56-91. Sempre avanti, l’Affrico ha imposto la sua firma sulla partita già nel primo tempo, chiuso dai fiorentini con 51 punti e un roboante 8/12 da 3. Paparella, con 20 punti e 7 rimbalzi, è ancora una volta il leader dei gigliati, allo Sporting non bastano le iniziative isolate di Russo (21 punti) per evitare di chiudere la stagione con un ko davanti al proprio pubblico.

Firenze ora potrà attendere per 10 giorni la vincente della serie tra Virtus Siena e Computer Gross Empoli, visto che i primi sono stati capaci di riequilibrare i conti vincendo a domicilio per 80-76. Colli e De Min fanno la voce grossa vicino al canestro (48 punti e 22 rimbalzi in coppia) nonostante le 18 carambole arpionate dal solito Ravazzani (che però mette solo 3 punti, peraltro tutti dalla lunetta), ma nel finale, con Colli e Alessandri out per 5 falli, una grande mano l’ha data anche il giovane Cucco, che ha contribuito al successo che riporta la serie ad Empoli, dove domenica (ore 18.30) la Use cercherà di chiudere i conti a domicilio.

Dall’altra parte del tabellone, ancora tutto da decidere. Sorprendente il ko della Acmar Ravenna a Castelfiorentino, dove la Falegnami, con 7 uomini in doppia cifra guidati dai 26 di Venucci, stende la dominatrice della stagione regolare per 97-91. Serata no per i romagnoli, travolti già dal secondo quarto ma bravi a rimontare nel finale, senza però riuscire nell’impresa. Cernivani, dopo i 31 di gara 1, fa “virgola”, Rivali si ferma a 0 assist e la prestazione di Ravenna ne risente. Ma domenica (ore 19) per i toscani fare l’impresa a casa della Acmar sarà quantomeno improbo.

Anche la Tramec Cento non riesce a chiudere i conti, stesa per 71-60 a Montegranaro dalla Dino Bigioni. Gli emiliani, trascinati da Di Trani (22 punti) provano a scappare in avvio, ma quando si accende il tiro da fuori di Trionfo (17 punti) e soci, la partita gira verso i gialloneri, che nel terzo periodo scappano e non si voltano più indietro. Serie sull’1-1, domani sera (ore 21) la bella al PalaBenedetto.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here