DNC, 22a Giornata – Il punto, in esclusiva, dei Girone F

0

Giornata forse decisiva, quella disputata nell’ultimo fine settimana nel girone F della DNC. I due giorni dedicati allo svolgimento delle sei gare di campionato, hanno reso evidenti due dati su tutti, il primo che il fattore campo a questo punto della stagione conta poco, infatti, si sono registrate 5 vittorie esterne su 6 gare, l’unica vittoria casalinga si è avuta sul terreno della corazzata Marino.

Marino- Luiss. I castellani reduci dalle fatiche della coppa Italia nel big match domenicale hanno sconfitto i capitolini della Luiss ribadendo come non mai il dominio assoluto in questo raggruppamento. I ragazzi di coach Paccariè si sono imposti con molta fatica al termine di quattro quarti molto combattuti, eloquenti i parziali, 18-15, 10-13, 20-13, 13-17 che raccontano di una gara molto tirata e giocata punto a punto. Su tutti le individualità di Polselli, (23 punti) e di Raffaele, (10) per la Luiss, per i castellani addirittura 4 uomini in doppia cifra, 61-58.

 Viterbo- Eurobasket. Per le zone alte della classifica l’Eurobasket, ha raggiunto al secondo posto proprio la Luiss con 28 punti a due lunghezze dalla capolista, proprio i romani possono ambire a insidiare Marino per il passaggio diretto in DNB. Nella trasferta a Viterbo Valiani e Casale con delle prestazioni sopra le righe hanno contribuito a centrare una vittoria importantissima in ottica campionato, il solo Ottocento per i viterbesi con 23 punti ha provato ad arginare i romani ma non è bastato, 58-75.

Sassari-Palestrina.  Scontro di altissima classifica, a prevalere in maniera netta sono gli ospiti, i prenestini mandano cinque uomini in doppia cifra e dopo due quarti chiudono la gara, 29-47. Nel secondo tempo nulla può la reazione dei sardi che portano addirittura Desole oltre il ventello, 22 per lui ma Palestrina è determinata come non mai e fa suo un incontro delicatissimo su un campo molto ostico, 72-84.

Tiber Roma-Basket Cassino. I ragazzi di coach Porfidia, dopo due settimane di stop riprendono il cammino vittorioso in campionato, l’inserimento di Tomasiello e Liburdi ora pare completato e le maggiori rotazioni offrono sicure garanzie ai cassinati. La Tiber per ammissione del proprio coach non ripete l’exploit messo in campo contro Marino e si arrende dopo 3 quarti giocati punto a punto alla maggior freschezza ed esperienza dei senatori biancorossi, Confessore, Guida e Canzano, 59-72.

Petriana-Aprilia. In sostanza senza storia o quasi, troppo forti i pontini per i papalini romani. Gara mai in discussione, spiccano le prestazioni di Coltellacci per i romani (18 punti) e di Lucibello per i pontini (20 punti). Con questa vittoria prosegue la risalita dell’Aprilia che ora occupa la 7^ posizione in classifica. La gara è stata decisa dai tiri da tre, 1/17 per la Petriana e 5/21 per Aprilia, la differenza tutta nei 12 punti di questo fondamentale, 52-65.

Pirates Cagliari- Olimpia Cagliari. L’ennesimo derby sardo va all’Olimpia che grazie soprattutto alla magica serata di Soro, 29 punti per lui, si aggiudica la gara giocata nella tarda serata cagliaritana. La partita serviva soprattutto ai pirati per sperare ancora di entrare in zona play-off, la sconfitta invece allontana il gruppo da questo sogno.  Ultimo parziale nettamente a favore degli ospiti che piazzano la zampata vincente negli ultimi 10 minuti, 22-32. Finale 77-80.

LA CLASSIFICA

1. AM Group Marino 30
2. ASD Luiss Roma 28 21
3. Eurobasket Roma 28
4. City Seeing Palestrina 24
5. Tavoni Sassari 24
6. BP Frusinate Cassino 22
7. Virtus Basket Aprilia 20
8. Ilco Viterbo 20
9. Olimpia Cagliari 18
10. P.Q.R. Tiber Roma 16
11. Su Stentu Pirates Cagliari 14
12. Interphone Petriana Roma 12
13. Elettrica 2000 Valmontone 8