Serie B – Un'eroica Teramo sfiora l'impresa, Piacenza passa solo nel finale

0

La sesta giornata del girone C di Serie B Old Wild West mette di fronte l’Adriatica Press Teramo, reduce dalla prima vittoria stagionale nel derby sul parquet di Giulianova, e la Bakery Piacenza, una delle migliori squadre del girone, che ha conquistato 4 vittorie nelle prime 5 uscite.
1° Tempo: I padroni di casa partono con lo starting five composto da Montanari, Melchiorri, Forte, Di Bonaventura e Banach. Gli ospiti rispondono con Maggio, Artioli, De Zardo, Bruno e Birindelli. Parte forte Piacenza, Maggio colpisce due volte dall’arco portando i suoi sul 4-8 dopo appena due minuti, costringendo coach Cilio a correre ai ripari e chiamare time-out. In uscita dal minuto di sospensione la situazione resta di fatto invariata, gli ospiti continuano a spingere il piede sull’acceleratore e un implacabile Maggio segna 6 punti di fila (12 punti in appena 5 minuti per lui), portando il punteggio sul 4-16. La Bakery tocca anche le 16 lunghezze di vantaggio sul 4-20 ma il primo periodo si chiude sul punteggio di 10-25.
Nel secondo periodo Teramo tenta in tutti i modi di rimanere attaccata alla partita. Due triple consecutive di Melchiorri a 5 minuti dal termine del primo tempo permettono ai padroni di casa di riavvicinarsi sul 20-32, coach Campanella non ci pensa su due volte e ferma il cronometro. Nella seconda metà del secondo quarto la Bakery alza l’intensità difensiva, ma fa fatica nella metà campo offensiva contro la zona piazzata dai padroni di casa e non riesce così a piazzare un break decisivo, il secondo tempo si chiude sul 26-39.
2° Tempo:  In avvio di ripresa entrambe le squadre fanno un’immensa fatica in attacco, si segna con il contagocce e il distacco resta praticamente invariato. Teramo tenta disperatamente la rimonta e si spinge fino al meno sette, trascinata da Lestini. Gli ospiti si affidano ai loro uomini di maggiore esperienza, Birindelli e Cena, che coadiuvati da un ottimo De Zardo, riescono a tenere a debita distanza i padroni di casa, chiudendo il terzo periodo sul 39-47.
In avvio di quarto periodo Teramo alza i giri del motore, Matic e Melchiorri firmano un 4-0 di parziale che vale il 43-47 e riapre definitivamente la partita. Quando mancano 2 minuti al termine Melchiorri dalla lunetta segna i liberi del 48-51 infiammando il PalaScapriano. Il finale è vietato ai deboli di cuore, a poco più di un minuto dal termine Di Bonaventura segna il 49-51 dalla lunetta, Maggio perde palla e in contropiede Matic la pareggia sul 51-51 a 42” dal termine. Birindelli in post basso segna il 51-53 quando mancano 20 secondi dalla difesa finale e poi induce Matic all’errore nell’ultima azione permettendo alla Bakery di portare a casa i due punti con il punteggio di 51-53.