Cremona interrompe il suo digiuno: Napoli ko al Pala Radi

0

La Vanoli torna a mostrare il suo volto ovvero quello di una squadra che punisce dalla distanza e riesce a difendere con efficacia e aggressività. Napoli cade al PalaRadi fallendo i canestri decisivi nel momento chiave, in una partita contraddistinta da parecchi strappi e parziali. Sugli scudi Denegri, clutch nel momento decisivo, un ritrovato McCullough e un Pecchia factotum.

Quintetti:

Vanoli: Denegri, McCullough, Pecchia, Adrian, Golden

Napoli: Zubcic, Ennis, Sokolowski, Owens, Brown

1° Quarto: McCullough accende il match con 7 punti in fila mentre Napoli litiga con il canestro. Brown interrompe il digiuno e così gli ospiti infilano 3 triple consecutive che ribaltano il match. La Vanoli in attacco è solo McCullough che firma 10 punti, Napoli fatica a dare continuità alle sue offensive e così i locali ne approfittano all’ottavo minuto per allungare con una tripla di Lacey (18-13). In un amen Napoli colma il gap con Pullen e Lever ma nel finale 2 liberi di Zanotti permettono alla Vanoli di chiudere la prima frazione sul 20-18.

2° Quarto: 5 punti in fila di Eboua permettono a Cremona di volare ma Napoli non crolla: prima un gioco da tre punti di Brown interrompe la fuga di Cremona poi Sokolowski sempre da tre fissa il -2. La Vanoli rialza la testa rapidamente con 6 punti filati di Piccoli e Denegri mentre Napoli torna a faticare in attacco e così i locali con la tripla di Pecchia tornano sul +9. Tanti falli e viaggi in lunetta non sempre sfruttati appieno da entrambe le squadre. Nel finale errori per McCullough e Pullen da tre punti con Cremona che chiude la prima frazione sul 46-36.

3° quarto: Altra reazione dei partenopei che spinti da una difesa aggressiva e dai punti di Ennis, Sokolowski e Owens tornano a un possesso di distanza dai locali. La Vanoli è in completo blackout complice una grande difesa di Napoli e così Ennis, Zubcic e Sokolowski firmano l’allungo. Tripla di Lacey poi antisportivo a Zubcic che rimette in vita Cremona: infatti la Vanoli riesce a ritrovare ritmo restando a contatto nonostante Napoli provi a restare in vantaggio con le iniziative di Brown e Sokolowski. La tripla sulla sirena di Lacey fissa il 65-65.

4° Quarto: Tripla di Pecchia che porta avanti la Vanoli poi botta e risposta con il punteggio che resta sempre in bilico. Ci pensa Cremona a dare un mini strappo grazie alla tripla di Denegri che a 6 minuti dalla fine regala il +4 alla Vanoli. Tanti errori dalla lunga distanza per Napoli mentre Cremona con Denegri infila la tripla del +7 a 3 minuti dalla fine. Denegri è un uomo in missione e infila due triple pesantissime mentre dall’altra parte gli risponde Pullen sempre con 6 punti. Errore pesante di Napoli poi Lacey infila il jumper del +7 a 33 secondi dalla fine. La partita finisce 90-83 per Cremona.

I tabellini:

Vanoli Cremona 90-83 Generazione Vincente Napoli

Vanoli Cremona: Eboua 6, Adrian 11, Zegarowski 7, Pecchia 17, Denegri 16, Lacey 11, Piccoli 3, McCullough 13, Golden 3, Zanotti 3 All. Cavina

Generazione Vincente Napoli: Pullen 15, Zubcic 12, Ennis 21, De Nicolao, Sinagra ne, Owens 6, Brown 11, Sokolowski 16, Lever 2, Bamba ne, Mabor ne, Ebeling ne. All. Milicic