Cremona-Reggio Emilia, Brotto ”Anche con Reggio minutaggi limitati, soddisfatti del lavoro svolto fin qui”

Cremona-Reggio Emilia, Brotto ”Anche con Reggio minutaggi limitati, soddisfatti del lavoro svolto fin qui”

Conferenza stampa prepartita al PalaRadi per l’assistant coach Gigi Brotto che ha fatto il punto della situazione in casa Vanoli dopo le prime due uscite dei biancoblu nella Eurosport Supercoppa 2020 contro Virtus Bologna e Fortitudo e alla vigilia della terza partita con Reggio Emilia in programma venerdì 4 alle 19:0

di Riccardo Vecchia

“Ci apprestiamo a giocare la terza partita dopo che dalle prime due siamo usciti dal campo molto soddisfatti perché, pur a ranghi ridotti, è iniziato un percorso che ci porterà al campionato. In questo senso le risposte ottenute ci stanno confortando, ci danno l’idea di quello che stiamo facendo e del fine per cui stiamo lavorando.
Lo spirito messo in campo è stato molto positivo: ci sono certamente aspetti tecnico tattici su cui abbiamo visto che dobbiamo lavorare ma i ragazzi hanno lottato, non hanno mai mollato, mettendo in difficoltà e giocando alla pari con la Virtus che sarà una delle big del campionato e con la Fortitudo che ha delle ambizioni. Il nostro roster era limitato in termini di numeri e qualità e abbiamo dovuto ricorrere a tattiche non usuali vista la presenza in campo di un solo lungo, ma nonostante ciò abbiamo percepito che stiamo andando nella direzione giusta.

Reggio Emilia, che sarà nostra avversaria nel prossimo incontro, sta giocando bene, con grande atteggiamento e fiducia. Ha vinto con la Fortitudo e ha perso solo al supplementare con la Virtus, facendo vedere delle belle cose nonostante l’assenza di alcuni giocatori. La nostra aspettative per domani sera è quella di compattarci ancora di più. Vedremo se e quanto riusciremo a inserire e utilizzare Marcus Lee e TJ Williams.

Con l’inserimento dei lunghi possiamo cominciare a lavorare sul gioco interno. Due partite sono certamente poco probanti di quanto assimilato in queste prime settimane di lavoro, soprattutto a livello di regole offensive e difensive. Ora guardiamo soprattutto alla voglia dei ragazzi di giocare insieme, di cercarsi e di spendersi per la squadra.

Siamo soddisfatti dei ragazzi che hanno giocato in queste prime due partite. Andrea Donda ha giocato tanto e il fatto di esserci riuscito è già una grossa risposta. Anche gli under sono stati bravissimi a darci una mano.
Anche domani non vogliamo superare i limiti in termini di minutaggio. Abbiamo gestito i carichi di lavoro post partita per poter proseguire nel percorso. Le prestazioni di alcuni giocatori sarebbe state certamente migliori nella seconda partita se ovviamente avessimo avuto delle rotazioni maggiori da spendere”.

(fonte ufficio stampa Vanoli Basket)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy