Buscaglia: "Vogliamo giocatori compatibili con il nostro progetto"

0


Mentre si sta chiarendo in maniera definitiva la questione attorno al misterioso main sponsor, il cui nome verrà svelato probabilmente entro la prossima settimana, il mercato giocatori sembra essere entrato in una leggera fase di stallo. Il GM Trainotti si è trasferito solamente da qualche ora a Las Vegas, per la seconda parte della Summer League, e per ora da oltreoceano non trapela nessuna notizia ufficiale.
Nella serata di ieri il general manager trentino è stato raggiunto nel capoluogo del Nevada da Coach Buscaglia, ricostruendo quel magico binomio in grado di riservare nelle scorse estati sempre funambolici colpi di mercato; ma se negl’altri anni il duo arrivava in America con un budget limitato e con la necessità di portare in riva all’Adige uno o al massimo due giocatori, quest’anno il compito si presenta ben più arduo. Nella prossima settimana gli aspetterà infatti un vero e proprio tour de force in cui verranno visionate più di venti partite; insomma, un numero veramente alto di match, che però dovrà essere utile per palesare quella che sarà la definitiva scelta dei cinque giocatori extracomunitari che costituiranno la base del futuro team per la stagione ventura.
L’importanza quindi di queste prossime decisioni è facilmente evincibile anche dalle parole di Coach Buscaglia, che, incontrato poco prima della sua partenza al PalaTrento in occasione di Italia-Germania, ci ha dichiarato: “Abbiamo tanti giocatori da visionare, atleti che crediamo si confacciano pienamente al nostro stile di gioco e che potranno velocemente integrarsi con gli altri ragazzi che abbiamo già in rosa. Non cerchiamo delle prime donne ma giocatori duttili che vogliano impegnarsi e credere nel nostro progetto e che soprattutto sappiano mettere in luce le caratteristiche del nostro gruppo storico.” Interpellato sugli obiettivi di mercato Buscaglia ha inoltre aggiunto: “Salvatore ha già gettato le basi con gli agenti di alcuni giocatori, ci servirebbe innanzitutto trovare un centro fisicamente forte che possa combattere alla pari con i pari ruolo presenti nel nostro campionato e che sia in grado di esaltare le infinte doti dei nostri due giovani Pascolo e Baldi Rossi. Per il ruolo di play/guardia abbiamo invece già fissato per i prossimi giorni un altro incontro con il manager di Triche, riportarlo a Trento sarebbe il vero colpo di mercato per la prossima stagione.”
Nel frattempo tutto il mondo Aquila si coccola il suo gioiellino Davide Pascolo, il cui nome dopo le recenti prestazioni in azzurro circola sulle bocche di tutti gli intenditori di basket italiani. Le aspettative riguardo all’esordio del lungo nato ad Udine erano tante, ma nessuno si sarebbe mai aspettato un simile battesimo in nazionale: 17 punti e il premio di MVP della prima giornata del torneo di Trento, nemmeno i vari Belinelli, Gallinari e Bargnani avevano ottenuto un simile bottino all’esordio. Insomma, chi ben comincia è a metà dell’opera.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here