Sassari: Brian Sacchetti rinnova fino al 2018

di La Redazione

La Dinamo Banco di Sardegna è lieta di comunicare che l’esterno biancoblu Brian Sacchetti ha confermato e prolungato il suo impegno con la squadra sassarese fino al 2018. L’ala classe 1986, in scadenza di contratto a fine stagione, è arrivato a Sassari nel 2010 integrandosi da subito nell’ambiente Dinamo. Oggi arriva l’ulteriore riconoscimento della società che blinda uno dei suoi uomini chiave, esempio di costanza e impegno, veterano del gruppo di italiani insieme a Vanuzzo e Devecchi, zoccolo duro e punto di riferimento per la squadra e per la società stessa. Il rinnovo del contratto sino al 2018 di Brian aggiunge un pezzo al puzzle della progettualità a lunga scadenza fortemente voluta della dirigenza sassarese, che costruisce mattone dopo mattone il proprio roster e staff tecnico guardando al futuro, mettendo in cassaforte i propri uomini di riferimento. Una filosofia iniziata tre anni fa e portata avanti con attenzione e accortezza dal presidente Stefano Sardara in piena sinergia con il General Manager Federico Pasquini, condivisa e supportata da coach Meo Sacchetti e dal suo staff. La volontà è quella di perpetrare la tradizione di una solida base su cui poter contare e innestare i vari tasselli nel corso delle stagioni. Una garanzia, capace di dare continuità al progetto nel segno delle qualità tecniche e umane dei giocatori coinvolti. A Brian, nato a Moncalieri il 4 maggio del 1986 (197 cm per 93 kg di peso), figlio d’arte, suo padre è Meo Sacchetti, va il merito di aver ritagliato una vita sportiva tutta sua vissuta al fianco del genitore allenatore. La sua carriera inizia presto, grazie ad un lungo percorso che dalla giovanili lo ha condotto sino alla massima serie; muove i primi passi a Varese, passa al Basket Venaria quindi al TTP Pino Torinese prima di far ritorno nella città dove è cresciuto, Varese. Nel 2003 si trasferisce in B1 a Castelletto Ticino, dove lavora al fianco del papà Meo. Dopo tre anni e una promozione in LegaDue arriva, nel 2006, la chiamata a Ferrara: l’anno successivo i bianconeri conquistano la massima serie e Brian veste la maglia estense per due anni. Nel 2010 arriva a Sassari e da allora si integra perfettamente nella società e nell’ambiente: contribuisce a scrivere importanti pagine della storia biancoblu, dall’esordio in Eurocup prima ed in Eurolega questa stagione, passando per i due trofei vinti, e per il raggiungimento della vetta della classifica di serie A ottenuta dalla Dinamo la scorsa settimana.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy