Sidigas, sguardo agli USA: si seguono Mitchell Watt ed Anthony Brown

Nome nuovi sul taccuino di Alberani, con Scrubb che nel frattempo avrebbe superato le visite mediche.

di Davide Scioscia

La Scandone Avellino è entrata nella fase calda del mercato, alla ricerca dei prossimi colpi da ufficializzare. In ghiaccio c’è la conferma di Andrea Zerini, col quale c’è un accordo totale; non dovrebbero esserci problemi per l’esterno Thomas Scrubb, che sarà con ogni probabilità il quarto nuovo acquisto biancoverde: il giocatore canadese è risultato idoneo alle visite di controllo imposte dalla Sidigas, visti i problemi fisici accusati nella scorsa stagione in Germania, tra le fila dei Giessen 46ers.

Parallelamente al discorso riguardante le ali, in cui vi è anche Maarty Leunen, anch’egli in attesa di essere riconfermato, la Scandone si guarda attorno in ottica pivot. Il DS Alberani, che nei prossimi giorni farà ritorno dalla Summer League di Las Vegas, è alla ricerca di due centri che possano fare al caso della nuova squadra da mettere a disposizione di coach Sacripanti. Oltre alla situazione di Kyrylo Fesenko al momento in stand-by per condizioni economiche troppo elevate, in questo senso resta sempre tra i papabili il profilo di Trevor Mbakwe, centro nigeriano visto a Roma proprio con l’attuale DS biancoverde, ma il nome nuovo sarebbe Mitchell Watt, uno dei migliori lunghi dello scorso campionato di Serie A con la canotta di Caserta: unico grattacapo in questione potrebbe essere il passaporto americano e quindi extracomunitario di Watt, il cui eventuale acquisto andrebbe a pregiudicare il rinnovo dello stesso Leunen, anch’egli extra, a meno che la Sidigas non riesca ad ingaggiare un giocatore comunitario a cui consegnare il ruolo di ala piccola titolare.

Ed anche quest’ultimo spot è più che centrale nei discorsi di mercato biancoverdi, con la Scandone che avrebbe fatto un sondaggio per lo statunitense Anthony Brown, talentuosa ala, classe ’92, di 201 cm con esperienze in NBA tra le fila di Lakers, Pelicans e Magic: il suo identikit è proprio quello che piace a Sacripanti, che vorrebbe un giocatore con tanta fisicità e tecnica che possa ricoprire all’occorrenza anche il ruolo di 4, ma la trattativa al momento non è semplice.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy