Treviso-Logan: finché morte non ci separi

Treviso-Logan: finché morte non ci separi

Ipotesi di chiusura di carriera alla De’ Longhi per l’ex Sassari.

di Gianmarco Tonetto

Così come riportato dal Corriere del Veneto in un’intervista a coach Max Menetti, non solo c’è la concreta ipotesi che il playmaker di Chicago possa stare a Treviso fino alla chiusura della carriera, ma anzi il coach glielo consiglia caldamente. Queste le dichiarazioni di Menetti a Dinamo TV:

“Rispetto a quello che è successo nel finale di stagione, quando è partito un po’ frettolosamente per il lockdown, penso sia da inserire dentro l’emotività di una situazione nuova e che ha spaventato tutti. Quando l’ho chiamato gli ho detto che per me Treviso poteva essere il posto giusto dove finire la carriera, e mi auguro che possa essere così. È un posto che abbia dato tanto a David.”

L’ex coach della Reggiana ha speso parole anche l’ultimo arrivato in casa, Ivan Almeida:

“Stiamo parlando anche con lui, ma è chiaro che stiamo iniziando solo adesso. Stiamo facendo i passi giusti. Almeida ha giocato solo due partite, è arrivato a Treviso nei tempi giusti ma a Pistoia non riuscì a giocare. È un ragazzo che ha avuto una carriera particolare rispetto alle sue grandi potenzialità, ma il fatto stesso che sia uno dei pochi stranieri rimasti in Italia, visto che tutt’ora è qui con la fidanzata, gli renda merito. È un ragazzo tranquillo, mentre in campo è bello focoso e un bel competitor.”

Il mercato trevigiano non è ancora fervente, ma qualcosa già si muove.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy