UFFICIALE – Sha’markus Kennedy esordisce tra i pro’ con Cantù

UFFICIALE – Sha’markus Kennedy esordisce tra i pro’ con Cantù

Il giovane lungo uscito da McNeese State approda in Brianza.

di La Redazione

Pallacanestro Cantù è lieta di comunicare l’ingaggio del centro statunitense Sha’markus Kennedy. Nato il 27 giugno del 1998 a Tuscaloosa, in Alabama, il lungo di 203cm ha scelto di vestire la maglia canturina nella sua stagione di esordio nel mondo dei professionisti, dopo aver concluso un ottimo biennio universitario con i Cowboys di McNeese State University.

 

LA SCHEDA

Kennedy è un “cinque” molto rapido, che ama correre in campo aperto grazie a un’agilità e a una mobilità sopra la media per il ruolo. Lo statunitense è dotato inoltre di una buona tecnica per un lungo, e sa farsi valere sia a rimbalzo sia in difesa, dove spicca per intimidazione e verticalità.

 

LA CARRIERA

Dopo aver iniziato la sua carriera universitaria a Chipola College, in Florida, Kennedy si è trasferito nel 2018 in Lousiana, nella già citata McNeese State. Con i Cowboys il pivot ha totalizzato 13.1 punti, 7.1 rimbalzi e 1.9 stoppate di media a partita nella prima stagione, per poi esplodere nel suo ultimo anno al college, chiuso con le eccellenti cifre di 18.6 punti, 10.9 rimbalzi, 2.6 stoppate e 1.5 assist di media a gara, con un notevole 68% da due.

 

RECORD

Il 25 gennaio 2020 ha realizzato il suo career-high in maglia Cowboys, segnando 37 punti a Houston Baptist University. Nella stessa partita, inoltre, ha fatto registrare il suo massimo di tiri da due realizzati e tentati (14 su 15). Contro la University of Central Arkansas, invece, l’8 febbraio 2020, ha catturato 21 rimbalzi. Il 10 dicembre del 2019 contro Kansas City, infine, il suo top nelle stoppate: ben dieci.

 

«Kennedy – commenta il general manager di Pallacanestro Cantù, Daniele Della Fiori – è un centro che ha nell’atletismo e nella mobilità le sue qualità migliori. È un ragazzo giovane, al suo esordio nel mondo dei professionisti, e quindi, come per tutti i rookie, la chiave della sua stagione sarà l’adattamento al basket europeo nel più breve tempo possibile. Credo che Sha’markus abbia notevoli margini di crescita e che le sue qualità potranno essere molto utili alla nostra squadra».

 

 

Uff stampa Pallacanestro Cantù

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy