Aradori, prime parole da canturino: “I tifosi di Cantù? Sono incredibili “

0

Abbiamo contattato Pietro Aradori direttamente al raduno della nazionale a Folgaria per sentire le sue prime parole da giocatore della Pallacanestro Cantù.

Pietro, le tue prime impressioni da bianco- blu?

Sono davvero molto felice di poter iniziare questa esperienza e non vedo l’ora di giocare per i tifosi di Cantù che sono incredibili e ti caricano a 1000.

Cosa rappresenta per te Cantù dopo l’esperienza di Siena?

Andando via da Siena volevo rimanere ai vertici in Italia per cui penso che Cantù sia la scelta giusta per me. Il mio obiettivo è confermarmi ad alto livello e anzi fare ancora meglio degli anni passati per me ma anche per la mia nuova squadra.

Il primo impegno ufficiale è proprio la Supercoppa contro la Montepaschi.

Tutto il mese di settembre sarà veramente importante. Non solo per la Supercoppa, che rappresenta una sfida dal fascino particolare sia per me sia per Cantù, ma anche perché giocheremo i Qualifying Rounds di Eurolega. Sarà decisivo farci trovare subito pronti.

Immagino che tu sia molto carico anche per l’esperienza che stai vivendo in nazionale.

Poter vestire la maglia azzurra è una conferma e un’emozione ulteriore. Vogliamo assolutamente qualificarci per i campionati europei. Possiamo farcela e credo che ce lo meriteremmo. E’ chiaro che dobbiamo dimostrarlo in campo nel mese di agosto guadagnandoci il rispetto delle altre nazionali.