Avellino-Reggio Emilia, sala stampa: le parole di Vucinic e Pillastrini

Avellino-Reggio Emilia, sala stampa: le parole di Vucinic e Pillastrini

I due coach hanno analizzato nella conferenza post-gara il match tra campani ed emiliani, vinto ieri dai padroni di casa 91-59.

di La Redazione

Ecco di seguito le dichiarazioni dei due allenatori in sala stampa dopo il match tra Sidigas e Grissin Bon.

Nenad Vucinic (coach Avellino): “Abbiamo avuto un buon approccio e abbiamo meritato di vincerla. Reggio Emilia sta attraversando tante difficoltà, soprattutto a livello di infortuni, proprio come noi, e sta facendo fatica a trovare continuità. Siamo consapevoli del calendario fitto che ci attende da ora in avanti: tutte le squadre a questo punto della stagione lottano per qualcosa, chi per il miglior posizionamento ai Playoff, chi per non retrocedere, quindi è difficile dire di aver trovato continuità dopo il secondo successo consecutivo. Demonte Harper ha subito una botta al ginocchio, la prima volta nel primo tempo e la seconda nel secondo, mentre Hamady Ndiaye già prima del match ha accusato qualche fastidio alla schiena: speriamo che per entrambi non sia niente di serio.

Stefano Pillastrini (coach Reggio Emilia): “Complimenti ad Avellino per la partita solida, intensa e intelligente che ha giocato. Ha messo in campo un grande atletismo ed è stata brava. Noi abbiamo giocato una brutta partita, inaccettabile. Una partita che non si spiega. Non mi interessa delle assenze. Abbiamo sbagliato tante cose, ma non accetto che abbiamo giocato in maniera assolutamente individualistica, senza fiducia del gioco di squadra. Noi dovremmo offrire prestazioni ben diverse soprattutto per la posizione di classifica. Nei prossimi giorni sarò molto attento a correggere questi aspetti. Sono preoccupato ma sono anche determinato a risolvere i problemi perché ci credo, ne abbiamo la possibilità. Non abbiamo creduto nel gioco di squadra e abbiamo giocato solo con individualismi. Da oggi in poi giocherà solo chi vuole uscire da questo problema.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy