Bormio: Cantù e Milano chiudono la giornata con uno scrimmage

Bormio: Cantù e Milano chiudono la giornata con uno scrimmage

Le due formazioni si sono affrontate in una sfida senza punteggio.

di La Redazione

Un allenamento congiunto senza risultato finale, ma una bel test, questo sì. Lo scrimmage a porte chiuse tra Pallacanestro Cantù e
Olimpia Milano, in campo al Pentagono di Bormio nella serata odierna, è stato un ottimo banco di prova per entrambe le squadre,
a un mese dall’inizio del campionato di Serie A. Per qualcuno, come nel caso di Jeremy Chappell, è stata anche un’occasione per incontrare un ex compagno di squadra: Jordan Theodore, neo playmaker milanese con il quale capitan Chappell ha condiviso il successo in Coppa di Turchia nella passata stagione, in maglia Banvit.

Primo quarto di stampo biancorosso, con l’Olimpia avanti grazie ad un gioco più fluido ed efficace. Nella seconda frazione, invece, le
parti si invertono: Cantù colpisce Milano con una tripla dietro l’altra, Federico Vai sugli scudi con tre “bombe” in fila che mandano
in confusione gli avversari. Al rientro dagli spogliatoi, nel secondo tempo è Jaime Smith a prendere in mano la squadra. I biancoblù si
affidano alle giocate di quest’ultimo ed ai canestri da tre punti della coppia Charles Thomas-Jeremy Chappell per tenere botta. A cavallo tra il terzo ed il quarto periodo, l’intensità in campo aumenta ed il finale scorre via su ritmi molto piacevoli. Un test molto positivo per Cantù, così come positive sono state le prestazioni di Jaime Smith e Charles Thomas, entrambi abbondantemente sopra la doppia cifra.

Uff.Stampa Pall.Cantù

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy