Brescia-Fortitudo, Buscaglia: “Voglio che mettiamo coraggio in campo”

Le parole del coach bresciano alla viglia della delicata sfida. Per il tecnico umbro è l’esordio sulla panchina dei lombardi.

di Fabio Rusconi

“Vogliamo mettere in campo con coraggio il lavoro che abbiamo fatto in questi giorni insieme, cercheremo la vittoria tenendo a mente quello che abbiamo in mente di diventare”. A 48 ore di distanza dal suo approdo a Brescia, coach Maurizio Buscaglia presenta così la sfida che attende la Germani Brescia contro la Fortitudo Lavoropiù Bologna.

“Tutte le sfide hanno il compito di farci tornare indietro il lavoro svolto e credo che sia lo stesso a cui punta anche la Fortitudo – commenta coach Buscaglia -, una squadra di talento con tanti giocatori con punti nelle mani. Dobbiamo essere attenti, ma metteremo in campo noi stessi per tutti i 40 minuti, cercando di crescere”.

Dopo le prime sedute di allenamento alla guida della squadra, le impressioni di Maurizio Buscaglia sono del tutto positive: “Dai giocatori ho trovato grande disponibilità, che ha permesso di lavorare fin da subito con impegno. Ho trovato un gruppo attento e con grande voglia di faticare, altrettanto desideroso di conoscerci nel rispetto del lavoro precedente, che ci servirà e che metteremo in campo, anche per quanto riguarda la grandissima collaborazione ricevuta da parte dallo staff tecnico. Direi che i sorrisi sono tornati”.

Certificata l’assenza di Brian Sacchetti (“Ha un problema muscolare che gli impedirà di andare a referto”), Buscaglia parla delle condizioni di Kenny Chery, alle prese con la botta alla spalla rimediata sul campo della Happy Casa Brindisi lo scorso 22 novembre: “Kenny ha lavorato individualmente e poi ha iniziato a lavorare con la squadra: grazie all’ottimo lavoro dello staff medico, abbiamo la speranza di potergli chiedere qualcosa già nella partita di domani”.

 

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Leonessa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy