Brescia-Sassari, la sala stampa: le parole di Diana e Pasquini

Le parole dei coach al termine di Germani Basket Brescia – Dinamo Sassari

di Silvia Castrezzati

Coach Diana:

“Brutti, sporchi e cattivi: questa è stata la nostra partita ed era proprio quello di cui avevamo bisogno contro una squadra come Sassari, che ha come punti di forza la difesa e le alte percentuali di tiro. La chiave è stata quella di tenere una squadra come la Dinamo sotto il 25% dalla lunga distanza. Un plauso ai ragazzi per la disciplina con cui sono stati in campo seguendo perfettamente il piano partita e per l’aggressività che c’è stata sul perimetro. L’insegnamento di domenica scorsa è servito: a differenza di quanto è accaduto a Desio, infatti, stasera abbiamo difeso forte e grazie a questo abbiamo vinto la partita. Considerati tutti i problemi che abbiamo avuto durante la settimana, c’è stata una grande reazione e ci abbiamo messo veramente il cuore. La grande qualità di questa squadra è quella di imparare dai propri errori e farsi trovare la domenica successiva pronti a non ripeterli”. (Uff. Stampa Basket Brescia)

Coach Pasquini:

“Voglio anzitutto fare i miei complimenti a Brescia che ha mostrato il suo valore nelle partite casalinghe, non è un caso che abbia questo ruolino di marcia al PalaGeorge. Una partita dove non siamo stati capaci di dare profondità all’attacco e non siamo stati capaci di alleggerire il lavoro degli esterni. Abbiamo sbagliato il ritmo, soprattutto all’inizio terzo quarto, poi abbiamo ripreso difendendo a zona, mischiando le carte e abbassando il ritmo. Sul 47-45 abbiamo sbagliato tiri aperti o in transizione due contro uno che potevano essere importanti per dare una botta alla fiducia del momento di Brescia, poi si è chiusa con due rimbalzi offensivi decisivi”. (Uff. Stampa Dinamo Sassari)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy