Brescia-Tortona, Magro: “Loro tra le squadre più in forma del momento, sarà difficile”

0

“Presentiamo la prossima sfida casalinga contro Tortona ed iniziamo soprattutto un mese molto importante perchè ci saranno 4 delle 5 partite che ci separano dai Playoff e sarà un rush finale e come sottolineava in un’intervista Carlo Recalcati sono anni che non ci sono 4 squadre divise solamente da due punti nelle ultime 5 giornate, perchè in passato il divario era molto più netto e spesso era tra le prime due squadre e la terza staccata come è successo anche a noi nel primo anno (stagione 2021/22). È un campionato molto avvincente, molto equilibrato, e giochiamo appunto una partita difficile, per cercare di sfruttare al meglio il nostro fortino, il PalaLeonessa, supporto importante per cercare di finire al meglio il nostro percorso quanto meno nella regular season e cercare di avere un primo turno Playoff casalingo da testa di serie dove cercheremo di arrivare pronti fisicamente e mentalmente. Cerchiamo di continuare a fare risultati positivi e ci teniamo a farlo davanti ai nostri tifosi ma l’obiettivo è cercare di ritrovare e di avere la miglior forma fisica e mentale quando poi ci sarà da giocare veramente nei Playoff visto che abbiamo avuto la capacità di garantirci questa off-season.

Tortona è indubbiamente una delle squadre più in forma del momento. Coach De Raffaele ha preso in mano la squadra dopo un restyling anche del roster ed è riuscito a vincere 8 delle ultime 12 partite e hanno cambiato oggettivamente marcia soprattutto da un punto di vista difensivo grazie all’inserimento di un giocatore come Kamagate che gli riesce a garantire grande protezione del ferro e grande intimidazione, però il modo di gestire i giocatori da parte di De Raffaele è molto simile a quello che noi abbiamo sempre cercato di fare qua con il nostro platoon system. Hanno 11 giocatori coinvolti, hanno 9 giocatori che segnano almeno 7 punti a partita e hanno 4 giocatori in doppia cifra. Non ci sono chiari punti di riferimento ma è una squadra fondata su giocatori del calibro di Colbey Ross, che è stato MVP del campionato nella passata stagione e Dowe nel playmaker per cercare di utilizzare la loro grande capacità di attaccare l’area e innescare il gioco di penetra e scarica, o finire per se stessi e credo che nella nuova gestione hanno ritrovato tantissimo un giocatore come Obasohan che aveva fatto fatica all’inizio dell’anno ma adesso è utilizzato tanto anche con la palla in mano ed è così in grado di esprimere tutto quello che è il suo talento fisico per cercare di attaccare il ferro e di mettere punti a referto. Hanno giocatori come Weems, come Baldasso o Strautins che è un giocatore completamente cambiato in questa parte di stagione e gioca con grande fiducia. Hanno la capacità di utilizzare il loro tiro da 3 punti per aprire ancora di più l’area. Abbiamo appena giocato contro Varese ma se non sbaglio nelle ultime 5 partite Tortona ha tirato più da 3 che da 2 e ha tirato 33 volte di media da 3 punti che è più di quello che fa Varese. Hanno però un approccio un po’ diverso, quindi non con un gioco frenetico di corri e tira ma attraverso l’eccellente capacità che hanno di attaccare i close-out e di provare a giocare sempre di penetra e scarica e l’enorme disponibilità che hanno nel condividere il pallone, diventando così una squadra difficile da affrontare. Hanno migliorato in maniera eccellente il rapporto assist/palle perse, pensando che nell’ultima partita hanno perso solo due palloni e sono una squadra che ha grande capacità di passarsi la palla e la volontà di fare assist. Sono una squadra che lotta per i Playoff essendo ottavi ma credo che per gli investimenti, la qualità e il lavoro che stanno facendo possano ambire ad una buona posizione in classifica rispetto a quello che c’era stato nella prima parte del campionato. Come sempre De Raffaele ha portato tutte le sue armi e sta sfruttando il roster a sua disposizione. È una squadra che può fare una difesa 3-2 o usare i cambi sistematici. Ci siamo preparati in settimana, dovremo fare una partita solida e attenta e credo che l’energia che riusciremo a mettere in campo farà la differenza soprattutto perchè ci sono quintetti che loro possono mettere in campo con tanti chili e centimetri con Strautins e Obasohan, Weems e Kamagate a proteggere l’area e non dimentichiamoci Zerini, che entra come cambio dei lunghi ed è un giocatore che ha grande esperienza e ha la capacità di adattarsi tatticamente alle richieste del nuovo allenatore. Le prossime due sono partite di cartello, partite da giocare con il coltello tra i denti, e da queste sicuramente dipenderà tanto di come finiremo la stagione, però vogliamo provare ad arrivarci leggeri, perchè dopo la partita di Pasquetta con la vittoria di Pistoia siamo tornati primi in classifica, ma dobbiamo viverla con serenità e leggerezza, non perchè le partite non contano ma perchè dobbiamo concentrarci su quello che abbiamo fatto finora, e che si aggrappi a quelle che sono le sue certezze e i suoi punti di forza. Abbiamo ancora tanto da dare ma dobbiamo farlo con il sorriso sulle labbra.”

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Brescia