Brindisi, M’Baye ai saluti. Attesa per il futuro societario

0

Archiviata la stagione con la sconfitta a Venezia che ha estromesso l’Enel Brindisi dai play off, arriva il momento dei saluti per alcuni dei giocatori più rappresentativi in attesa che oggi pomeriggio Nando Marino, presidente del sodalizio brindisino, esponga in una conferenza stampa il futuro societario ancora in bilico per il main sponsor che ha preso tempo per il rinnovo e il nodo di un palazzetto da portare a 5 mila posti entro la fine della prossima stagione. Quasi certa la conferma di Sacchetti in panchina, che ha un altro anno di contratto, ma che sarebbe tentato da sirene provenienti da Torino.

Dopo le parole del capitano Cardillo, arrivate all’indomani della brutta partita in laguna (“Siamo molto dispiaciuti, volevamo conquistare i play off, ma lo sport è questo. Un grazie a tutti e ripartiamo subito”), ecco quelle di Amath M’Baye, scoperto in Giappone e autore di una stagione molto positiva, almeno per tre quarti. “Il mio quarto anno da professionista è stato un involucro e avevo voglia di scoprire le mie potenzialità in Europa, dopo tre anni in Giappone – esordisce l’ala forte che ha chiuso il campionato a 17.8 di media con il 56.6% da due e quasi il 39% da tre, cifre condite anche da 5.3 rimbalzi catturati a partita -. Purtroppo il finale di stagione è stato negativo con troppi alti e bassi, ma ringrazio i compagni di squadra, lo staff tecnico e i tifosi che mi hanno permesso di esprimermi al meglio delle mie possibilità.

Sul futuro non si sbilancia. “Da oggi (ieri, ndr) sarò a Las Vegas e attenderò con ansia e fiducia quello che sarà in serbo per me – aggiunge M’Baye -. Per ora voglio rilassarmi con mia moglie che a Brindisi mi ha sostenuto ogni giorno come una regina, insieme a mia madre che ha trascorso del tempo importante con noi per aiutarci e supportarci”.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here