Brindisi-Pesaro, la sala stampa: le parole di Vitucci e Repesa

Le dichiarazioni dei coach a fine partita.

di Gianluca Rota

Prima sconfitta interna stagionale per la Happy Casa Brindisi. Al PalaPentassuglia blitz esterno della Carpegna Prosciutto Pesaro con il risultato di 81-92.

Queste le dichiarazioni di coach Vitucci nel post partita: “Sconfitta meritata, non ha funzionato nulla. Abbiamo giocato molto al di sotto dei nostri standard e degli standard minimi per provare a competere. Siamo stati irriconoscibili, difendendo malissimo e arrivando sempre in ritardo. Non vanno tuttavia fatti drammi, non siamo e non saremo mai imbattibili. Il campionato è equilibrato dal punto di vista tecnico, le differenze tra le squadre sono minime e oggi l’avversario ha performato meglio. Dobbiamo analizzare bene e premere il tasto reset. In settimana abbiamo avuto più di qualche problema fisico ma la responsabilità della sconfitta di oggi è del sottoscritto, la squadra dopo la vittoria con Milano non è arrivata pronta a disputare una partita di livello contro un buon avversario. Una botta in testa ti fa tornare con i piedi sulla terra, ci servirà da lezione“.

Ufficio Stampa Happy Casa Brindisi

 

Il coach della Vuelle Pesaro Jasmin Repesa commenta la grande vittoria conquistata al PalaPentassuglia contro la Happy Casa Brindisi: “Ci voleva una così grande vittoria per molti motivi. Conferma che siamo sulla strada giusta fin dall’inizio del nostro raduno per diventare una squadra capace di competere con chiunque. Dopo due sconfitte contro squadre del nostro livello volevamo riprendere fiducia, con il lavoro svolto questa settimana superati problemi di ogni genere. Siamo entrati con determinazione, con grande voglia di vincere contro la capolista. Avevamo preparato con gli assistenti bene la partita, siamo riusciti a fare tutte le cose studiate”.

Ufficio Stampa Carpegna Prosciutto Pesaro

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy