Brindisi-Sassari, la sala stampa: le parole di Vitucci e Pozzecco

Brindisi-Sassari, la sala stampa: le parole di Vitucci e Pozzecco

Il post partita dopo il successo esterno degli isolani

di Gianluca Rota

Coach Frank Vitucci è orgoglioso della prestazione dei suoi giocatori al termine del match visto sfumare nel finale dalla Happy Casa Brindisi contro il Banco di Sardegna Sassari.

Queste le sue dichiarazioni: “Una sconfitta amara per quanto fatto vedere in campo, scappata via dalle nostre mani per piccolissimi dettagli nel finale. La mia squadra ha dato tutto, mostrando grande atteggiamento nelle difficoltà tra assenze e acciacchi vari. Abbiamo avuto una grande reazione di carattere quando Sassari ha allungato fino al +11 sfruttando a proprio favore il maggiore peso sotto canestro. Non abbiamo mai mollato, ed essere sempre competitivi in ogni occasione è una dote che ci dobbiamo portare stretta fino alla fine del nostro percorso. Ora cerchiamo di recuperare energie e condizioni fisiche non brillanti di alcuni nostri giocatori, su tutti Campogrande e Zanelli. Mercoledì sera c’è una partita fondamentale di Champions da vincere in casa“.

Ufficio stampa Happy Casa Brindisi

 

Il commento di coach Gianmarco Pozzecco nel post partita

Gianmarco Pozzecco ha commentato così in sala stampa la vittoria di questa sera: “Quando ho visto le partite di Brindisi mi sono entusiasmato ma allo stesso tempo preoccupato perché ho visto una squadra che gioca una pallacanestro di altissimo livello con grandissima energia e ottimi giocatori, uno su tutti Banks che ha qualità e fiducia. Continuo a ripetere quello che avevo detto anche nei giorni scorsi: Brindisi gioca una grande pallacanestro e l’ha fatto anche stasera nonostante le assenze che è giusto ricordare. Oggi i miei ragazzi mi hanno dato una grande lezione, ho capito che martedì scorso ero troppo nervoso nella partita con Manresa. Vincere qui era importante e questa sera loro con grande dedizione, spirito di sacrificio e soprattutto compattezza e gioco di squadra sono riusciti a darci la soddisfazione di vivere un secondo posto in solitaria, secondo posto che avrebbe pienamente meritato anche Brindisi. Quella di oggi è stata una bella partita, dobbiamo essere tutti contenti di quello che si è visto in campo, i ragazzi sono stati coesi e di fronte all’errore di un compagno di squadra c’è stata grande comprensione senza far calare l’intensità evitando un calo in difesa. Anche se abbiamo avuto tanti protagonisti Spissu è stato mostruoso per la bomba che ha messo, anche Stefano prima, ma la fotografia della nostra squadra e della nostra partita è Curtis Jerrells che è partito in sordina, sbagliando alcune conclusioni che stavano entrando, e alla fine ha gestito più che attaccato, cosa che generalmente fa meno. Sono molto contento di Jamel che ha fatto una partita di grande spirito di sacrificio: la compattezza è stata la chiave della vittoria unita alla nostra continuità durante tutta la partita che ha impedito a Brindisi di correre e scaldare il pubblico, che può diventare il sesto uomo in campo. Abbiamo contenuto la loro energia giocando con costanza”.

Ufficio Comunicazione

Dinamo Banco di Sardegna

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy