Cantù-Bologna, la sala stampa. Valli: “Non siamo ancora pronti”, Sacripanti: “Ottima prova difensiva”

di La Redazione

Coach Valli commenta così la sconfitta della sua Granarolo alla Mapooro Arena: “C’è poco da dire, la mia squadra non è ancora pronta per gare di questo livello fisico. Questa sera la difesa di Cantù ci ha messo in estrema difficoltà. Invece noi abbiamo concesso troppo nella nostra metà campo, soprattutto nella terza frazione”. “L’aspetto che mi preoccupa – ha aggiunto l’allenatore bolognese – è che quando le cose non vanno bene la squadra si chiude e tende a giocare con iniziative di singoli. Invece abbiamo bisogno di crescere piano piano, utilizzando tutti e dieci i giocatori. Dobbiamo prendere questa lezione e metterla a frutto immediatamente, perché domenica ci aspetta un’altra trasferta molto difficile a Pistoia”. Sacripanti Coach Stefano Sacripanti commenta così la bella vittoria della sua Acqua Vitasnella contro la Granarolo Bologna: “La prima considerazione è la nostra buona attenzione difensiva ha fatto la differenza questa sera. Su questo stiamo lavorando per trovare una forte identità di squadra, lasciando poco spazio alle scelte personali. Continuità e intensità ci hanno permesso di tenere Bologna sempre a distanza nel punteggio. Dobbiamo limitare ancora di più  le palle perse,però devo dire che i risultati di ciò che facciamo in allenamento iniziano a farsi vedere”. “La seconda considerazione – ha aggiunto l’allenatore canturino – è che la presenza in campo di Feldeine è per noi fondamentale, perché con lui giochiamo una pallacanestro migliore. E il giocatore che illumina la squadra e che si spende per coinvolgere tutti i compagni. E’ chiaro quindi che se l’infortunio di questa sera alla mano è grave per noi sono grandi guai. Aspettiamo comunque la risonanza magnetica di domani mattina”. “Abass? – ha concluso coach Sacripanti – Arrivava già dalla bella prestazione di mercoledì in Francia e questa sera ha continuato la sua striscia positiva. E’ un periodo che sta bene e riesce a giocare con continuità. Oggi ha disputato un incontro abbastanza solido, peccando in alcune ingenuità, ma dimostrando comunque che il lavoro paga, visto che lui è uno che si impegna tantissimo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy