Cantù-Brescia, le parole di Thomas: “Vogliamo un’altra vittoria”

Cantù-Brescia, le parole di Thomas: “Vogliamo un’altra vittoria”

Domani a Brescia terminerà il percorso in Supercoppa dell’Acqua S.Bernardo, di scena al PalaLeonessa contro la Germani per l’ultimo match del Girone A.

di La Redazione

Domani a Brescia terminerà il percorso in Supercoppa dell’Acqua S.Bernardo, di scena al PalaLeonessa contro la Germani per l’ultimo match del Girone A. In campo alle ore 20:30, i canturini proveranno a replicare sia nel risultato sia nella prestazione la splendida serata di lunedì, contro Varese, in cui i biancoblù hanno raccolto il primo successo stagionale, condito da un gioco in attacco estremamente fluido e da una difesa molto solida. Nell’81 a 72 finale del PalaDesio è emersa, su tutte, la performance di Donte Thomas, MVP con 20 punti e 7 rimbalzi (8/9 al tiro con 4 triple su 5), ma non solo. Se l’altro ieri Thomas ha sfoderato la sua miglior partita sin qui, dopo un avvio un po’ più freddo rispetto ad alcuni suoi compagni, ecco che, invece, Jaime Smith continua a trascinare il gruppo, con punti, assist e grande sicurezza in regia. Il nativo di Birmingham, Alabama, ha chiuso il doppio confronto ravvicinato con Varese totalizzando 18.5 punti e 5.5 assist di media. Dopo cinque gare di Supercoppa e con una sola ancora da disputare, l’esperto playmaker americano sta viaggiando a 13.5 punti e 4.2 assist, confermando le sue doti di realizzatore ma anche quelle di ottimo passatore. Dalla vittoria nel “Monday Night” contro i varesini, inoltre, sono arrivati segnali importanti anche dagli italiani: capitan Andrea La Torre è stato senza dubbio il più positivo del primo tempo, chiudendo, poi, il match con ben 9 punti in appena 13’, tirando da oltre l’arco con il 60%. Altrettanto convincente è stato anche Jordan Bayehe: il lungo di origini camerunensi, prossimo a compiere 21 anni, è stato molto prezioso nei 18’ in cui è stato in campo, realizzando 6 punti e catturando 6 rimbalzi. Anche all’Enerxenia Arena di Masnago, il classe ’99 di formazione italiana aveva dimostrato significativi miglioramenti, mettendo sul parquet tanta energia, suo marchio di fabbrica.

Ad attendere l’Acqua S.Bernardo di nuovo Brescia, che nella gara di andata in quel di Desio aveva sorpreso i brianzoli proprio nel finale di partita, centrando il beffardo sorpasso con Tyler Kalinoski a soli sei secondi dal termine. Nella sfida di andata il migliore per Cantù era stato Andrea Pecchia, autore di 18 punti in soli 21’, uscendo dalla panchina. La compagine di coach Cesare Pancotto si troverà di fronte domani una squadra sicuramente ancor più determinata, reduce da due prestazioni davvero di livello nell’impossibile sfida contro Milano. Nel duplice duello con l’Olimpia, la Germani è riuscita, pur con l’organico non al completo, a tenere testa alla fortissima corazzata milanese in entrambe le gare del girone. In quella di lunedì, gli uomini di coach Vincenzo Esposito sono riusciti a restare ampiamente in partita sino al 31’, arrivando, grazie a una tripla di Luca Vitali, a sole quattro lunghezze dalle “Scarpette Rosse” (62-68). Poi, però, nel finale è uscita fuori tutta la forza dei meneghini, guidati dal talento e dalla concretezza di Sergio Rodriguez. Nel 79-91 del PalaLeonessa, tanti comunque gli spunti interessanti in casa Germani: Kenny Cherry, ad esempio, si è confermato giocatore dalla mano calda con 17 punti a referto (3/6 da tre) in 23’, che hanno portato le sue statistiche nel torneo di LBA a 14 punti a incontro, cui si aggiunge anche una media di 4 assist. Importante è stato anche l’apporto di Christian Burns (11.2 punti e 9.5 rimbalzi di media sinora), il quale, contro la sua ex squadra, ha chiuso in doppia doppia con 11 punti e 11 rimbalzi. Doppia cifra contro Milano, inoltre, anche per Drew Crawford e Andrea Ancellotti, rispettivamente a referto con 15 e 10 punti. Il primo, Crawford, sta viaggiando in Supercoppa a quasi 14 punti di media; mentre Ancellotti, il cui minutaggio è piuttosto limitato, contribuisce con 6.8 punti e 4.8 rimbalzi in appena 15’ a partita.

Nel sesto e ultimo confronto del Girone A, la S.Bernardo dovrebbe poter contare nuovamente su James Woodard: la guardia americana, out per una contrattura ai flessori, ha saltato entrambe le sfide con Varese. Lunedì sera, in via precauzionale, lo staff canturino ha preferito non rischiarlo, contando di recuperarlo proprio per Brescia-Cantù.

Alla vigilia della trasferta bresciana si è espresso Thomas, appunto il migliore nella vittoria su Varese: «È stata una serata fantastica perché riuscivo a sentire tutta l’energia del pubblico. Anche se la capienza era limitata, i tifosi si sono fatti sentire parecchio. A questo punto non oso immaginare quando l’arena sarà piena, non vedo l’ora, spero capiti il prima possibile».

Sulla Supercoppa: «È stato senza dubbio un torneo utile, un bel banco di prova per la squadra, grazie al quale abbiamo avuto più occasioni per capire a che punto è il nostro percorso. Il successo con Varese è stato solo un altro test per capire chi siamo; poi, certo, sono contento che alla fine è arrivata la vittoria, per noi e per i tifosi di Cantù, anche perché so che la rivalità tra noi e Varese è piuttosto seria».

Il pre-Brescia: «So di poter migliorare ancora molto e non basta una sola gara per dimostrare il proprio valore e la propria crescita tecnica. Ci tengo a giocare bene anche domani. Tuttavia, mi importa di più che la squadra riesca a ottenere un’altra vittoria. Questa è sempre la cosa più importante, non la prestazione del singolo» ha concluso l’ala americana.

Tutto pronto, quindi, per la gara tra Germani Brescia e Acqua S.Bernardo Cantù, in campo alle ore 20:30 di domani, diretta su Eurosport Player. Radiocronaca su Radio Cantù 89.6 FM e streaming su radiocantu.com. Ad arbitrare l’incontro saranno i signori Saverio Lanzarini, Andrea Bongiorni e Giacomo Dori.

Uff.Stampa Pall.Cantù

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy