Cantù: cena benefica per il progetto Pizzaut

Cantù: cena benefica per il progetto Pizzaut

Acqua S.Bernardo Pallacanestro Cantù ha scelto di scendere in campo al fianco di PizzAut.

di La Redazione

Se c’è una cosa che unisce gli italiani è la pizza. Il piatto italiano per eccellenza, famoso in tutto il mondo per la sua semplicità e per la sua bontà. Ed è proprio questo che accomuna la pizza ed il progetto “PizzAut”, un gruppo di ragazzi autistici, semplici e dal carattere buono come il pane… o meglio, come la pizza.

Acqua S.Bernardo Pallacanestro Cantù ha scelto di scendere in campo al fianco di PizzAut, organizzando una cena benefica in compagnia di alcuni giocatori il prossimo 6 marzo presso l’Osteria del Boeucc a Cantù, in via Ariberto da Intimiano 6.

IL PROGETTO
Troppo spesso i ragazzi con autismo sono esclusi dal mondo del lavoro e dalle relazioni sociali, per questo nasce “PizzAut”, un progetto con lo scopo di avviare un laboratorio di inclusione attraverso la realizzazone di un locale gestito da ragazzi con autismo, affiancati da professionisti della ristorazione e della riabilitazione. Dopo i tanti sacrifici dei ragazzi, dei genitori, volontari ed educatori che hanno investito nel progetto passione e perseveranza, il traguardo è vicino.

IL TRAGUARDO
Grazie ai tanti sacrifici e grazie ad una campagna di raccolta fondi tramite la piattaforma di crowdfounding (all’indirizzo www.pizzaut.it), ad oggi – dopo poco più di un anno – sono stati raccolti quasi 70mila euro. Ma è il “come” si è arrivati ad un traguardo del genere che merita di essere citato. Sono state tante, infatti, le iniziative che hanno coinvolto i 9 ragazzi di PizzAut (tra i 17 ed i 25 anni) in giro per l’Italia. Dall’hinterland milanese alla Puglia, passando per Lazio e Toscana. Il progetto si è fatto conoscere e amare un po’ ovunque, acquistando sicuramente grande notorietà dopo la partecipazione a “Tu Si Que Vales?”, talent show in onda su Canale 5 che ha permesso al progetto di spiccare il volo nel dicembre del 2017. Tutto questo, e tanto altro, ha portato alla realizzazione di un sogno: la prima pizzeria in Italia gestita da ragazzi autistici che, a fine del 2019, aprirà i battenti a Cassina de’ Pecchi, in provincia di Milano. A questo si aggiunge anche un secondo progetto, collaterale, con lo sviluppo di un app grazie alla collaborazione di Samsung (nota azienda multinazionale sudcoreana) che permetterà ai ragazzi autistici di prendere le ordinazioni al tavolo in completa autonomia, in maniera semplice ed efficace.

LA CENA BENEFICA
Mercoledì 6 marzo alle ore 19:30, presso il ristorante “Osteria del Boeucc”, Pallacanestro Cantù e PizzAut organizzano una cena benefica in compagnia di alcuni giocatori dell’Acqua S.Bernardo e di diversi ragazzi affetti da autismo che per una sera non solo prepareranno le pizze ma faranno anche i camerieri, portando ai tavoli i vari piatti, accompagnati proprio dagli atleti biancoblù.

Dettagli evento su https://www.facebook.com/pizzaut/

Per info e prenotazione (obbligatoria) contattare l’Osteria del Boeucc ai seguenti numeri: 342 876 7988 oppure 031 707 3001.

Uff.Stampa Pall.Cantù

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy