Cantù-Sassari: le pagelle

Cantù-Sassari: le pagelle

Senza Udanoh, colpito da un forte attacco allergico, e massacrati dai falli agli uomini di coach Pashutin, trascinati da un Mitchell clamoroso, non si può che fare i dovuti applausi per aver saputo lottare ad armi pari con una Sassari che in realtà di armi ne ha di più e ben affilate mollando solo per stanchezza negli ultimi istanti di una gara piacevole almeno a livello offensivo.

di Carlo Perotti

Acqua SAN BERNARDO Cantù:

Jefferson
Jefferson

Gaines 7: un cecchino indiavolato nel primo tempo (14 punti con 5 su 5 al tiro) ma ad inizio ripresa gli vengono fischiati tre falli in sequenza e deve uscire, quando rientra non ha più ritmo ed i grigi fischiano il suo quinto fallo (in attacco, molto dubbio) immediatamente con ancora nove minuti da giocare, pure lui vittima di un arbitraggio imbarazzante.

Mitchell 9: parte concentrato ed avvelenato contro una squadra di cui serba un cattivo ricordo, ad inizio ripresa segna 11 punti in 5 minuti trascinando Cantù sino a passare in vantaggio, e da quel punto giocherà la sua miglior partita con la maglia canturina a suon di giocate di classe. Un iradiddio da 31 punti con 8 su 13 da due, 4 su 8 da tre 8 rimbalzi e 31 di valutazione. Sbaglia solo nel finale quando ormai non ha più benzina nel serbatoio.

Blakes 5: ci mette ben 33 minuti per andare a referto dopo aver sbagliato i suoi primi sette tiri, poi dà un bel assist a Jefferson ma quando sembra iniziare a carburare gli viene fischiato un quinto fallo opinabile che lo estromette sul più bello a cinque minuti dal termine.

Udanoh : non gioca per i postumi dell’attacco allergico di giovedì sera che gli ha causato problemi respiratori.

Baparapè : ne

Parrillo : ne

Davis 6.5: parte in quintetto al posto di Udanoh e concentra praticamente tutta la sua produzione nel primo tempo pur chiudendo a 11+10 peccato per qualche farfallonata qui e là fra testardi tentativi di tirare da triplicato e rimbalzi che gli scivolano dalle mani.

Tassone 6: pure lui combatte coi grigi, perdendo la battaglia, nei cinque minuti finali è il playmaker titolare in una situazione di emergenza assoluta.

La Torre 6+: la sua miglior partita da quando è a Cantù, produce più a livello difensivo ma finalmente mostra un volto convinto e si rende utile alla causa, quando segna una tripla esulta con la gioia di un bambino, ha bisogno di sbloccarsi mentalmente.

Pappalardo : ne

Quaglia 6: con i problemi che Cantù deve affrontare Franz viene chiamato in causa e cerca di dare un pizzico di esperienza e mestiere.

Jefferson 8: dopo soli 9’ di gioco ha tre falli ma con quei falli sul groppone si gioca tutto il secondo quarto fatturando 14 punti, il suo duello a spinte e spallate con Cooley è entusiasmante, se fossimo stati nel Medio Evo i due centri si sarebbero affrontati in un epico sferragliare di spade, scudi e corazze d’acciaio. Finisce con 24 punti, 5 rebs e 9 falli subiti.

All. Pashutin 6.5: il suo grande merito è stato quello di restare con coraggio al timone sulla tolda del suo sgangherato peschereccio nel bel mezzo della tempesta delle settimane scorse, evitando una scuffiata che pareva inevitabile, infondendo coraggio ai suoi marinai, anche nella sfida con Sassari i suoi uomini giocano con ardore e passione. A lui imputiamo solo una difesa non sempre buona sulle penetrazioni centrali di Bamforth e Smith ed il mancato utilizzo di Parrillo, clinicamente guarito, in un momento di grande emergenza coi falli degli esterni finendo col perdere troppo presto Gaines e Blakes.

BANCO DI SARDEGNA Sassari:

Jaime Smith
Jaime Smith

Spissu 6+: nella decina di minuti a disposizione mette in mostra le sue doti offensive.

Smith 7+: attendeva da tempo il suo ritorno a Cantù e cerca di mascherare l’emozione giocando una partita attenta e giudiziosa da vero playmaker chiudendo con 16 punti. Temeva di venir fischiato dai suoi ex tifosi, cosa che non accade ed anzi a fine partita non riesce ad andare sotto la doccia per il gran numero di persone che vogliono salutarlo con parecchie aspiranti “mamme” che vogliono riabbracciarlo. Ragazzo d’oro.

Bamforth 8.5: gioca una partita di grande efficacia risultando il miglior realizzatore di Sassari con 24 punti, 4 triple e ben nove rimbalzi. Resta un rebus per la difesa canturina per tutta la gara. Injury Update: a fine gara l’entourage sassarese era molto preoccupato per quella che, vista live, ci era apparsa come una brutta botta, naturalmente auguriamo a Bamforth di non aver subito un infortunio serio.

Devecchi 6: il ministro della difesa prova a fare un paio di missioni su Mitchell ma ieri sera era impresa impossibile per tutti.

Magro 6: il solito onesto gregario

Pierre 6: Esposito non è contento del suo sforzo difensivo ad inizio gara e lo sostituisce presto con Devecchi per poi reinserirlo dopo un minuto, per lui Mitchell continuerà ed essere un incubo ma almeno qualche buona giocata offensiva riesce a portarla alla causa.

Gentile 5: dei vari ex di Cantù è l’unico ad esser fischiato sonoramente ed è anche l’unico dei sassaresi a non dare un contributo.

Thomas 7.5: nel primo quarto fa la voce grossa fra triple e canestri su rimbalzi offensivi poi inizia ad aver problemi di falli e resta in campo solo 22 minuti nei quali però fattura ben 20 punti con 7-10 al tiro.

Polonara 6.5: onestamente non gioca una gran partita ma ha il merito di mettere due triple nel momento migliore di Cantù.

Diop : ne

Cooley 7.5: da tempi immemorabili è uno dei nostri giocatori preferiti, scuola Notre Dame, una vaga somiglianza con Bill Laimbeer e quei piedi a papera che fanno da contraltare ad una grinta esagerata ed una propensione ad idrovora sui rimbalzi. Non sarà mai un giocatore elegante ma uno di quei giocatori sporchi e rocciosi che danno molto alla propria squadra ed infastidiscono quella avversaria. 12 punti e 5 rimbalzi non danno l’idea di tutto il lavoro sporco che riesce a fare. Sempre più innamorati di Jack.

All. Esposito 7: la sua squadra comincia a mostrare i suoi dogmi: i suoi giocatori si passano la palla che è un piacere. Si conferma uno dei nostri allenatori preferiti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy