Cantù-Trieste, la sala stampa: le parole di Pancotto e Dalmasson

Le parole dei due coach.

di La Redazione

Il recupero della sesta giornata di campionato va all’Acqua S.Bernardo, vittoriosa a Desio con il risultato finale di 73 a 67. Di seguito le parole dei due allenatori in sala stampa:

 

Coach Eugenio Dalmasson, Allianz Trieste

«Complimenti a Cantù che stasera ha avuto il piglio giusto per vincere la partita. Noi in questo momento facciamo sicuramente molta fatica, anche se un passettino in avanti lo abbiamo fatto; ma a livello agonistico, in questo momento, fatichiamo a contenere la corsa e la fisicità degli avversari. Stasera, appunto, si è visto tutto questo, e Cantù è stata brava a farlo vedere. Non ci resta che tornare a lavorare per recuperare velocemente la condizione fisica migliore».

 

Coach Cesare Pancotto, Acqua S.Bernardo Cantù

«Il mio primo pensiero va alla società per la premiazione nel pre-partita, è stata davvero una bellissima sorpresa, che ho vissuto con tanto orgoglio e con una piccola lacrimuccia. Grazie anche ai tifosi, agli Eagles, che ci mancano tanto. Un pensiero forte va quindi anche a loro, ai quali vorremmo regalare sempre delle soddisfazioni. Quanto alla gara, faccio i complimenti ai miei ragazzi per come hanno saputo interpretare la partita. A una squadra giovane come quella che ho l’onore di allenare servono certezze, che può dare un allenatore, e serve fiducia, che solo una vittoria può dare; per migliorare, invece, servono gli allenamenti. Le sconfitte maturate hanno scaturito in noi una attenzione particolare, che definirei per certi versi positiva, per la voglia di dimostrare il nostro valore. Nonostante l’avversaria fosse di grande rispetto, la mia squadra ha saputo disputare una partita ricca di contenuti e di grande qualità».

Uff.Stampa Pall.Cantù

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy