Caserta-Bologna, le pagelle: Ivanov devastante, Ray insufficiente

0

PASTA REGGIA CASERTA

Mordente 5: E’, quasi come al solito, una delle poche note stonate della serata. In difesa non riesce praticamente mai a tenere il suo uomo, in attacco è invisibile ai suoi compagni. Domercant 7: Un campione. E’ l’unico modo per definirlo. Nonostante le condizioni fisiche non ottimali prende sempre giuste scelte e manda con continuità il pallone a bersaglio. Antonutti 6: Non proprio la miglior partita per l’ala grande Casertana. Non riesce quasi mai ad andare a bersaglio ma in difesa è importante. Capin 6: Anche per lui stesso discorso, in attacco tira male, in difesa si dà da fare ma da un playmaker ci si aspetta altro.   Vitali 7,5: Quando Ivanov è costretto ad uscire per i problemi di falli è lui a prendere le redini della gara in mano conducendo la Juve ad una fondamentale vittoria.    Tommasini 5,5: Tanti minuti ma pochi punti e tanti errori per l’ex Bologna. Dà il cambio a Domercant e la differenza è abissale. Moore 6,5: Ottima prova per il folletto statunitense. In attacco gestisce bene e quando può, spinge il contropiede. Il suo canestro di tabella a pochi minuti dalla fine è fondamentale per l’esito finale della gara. Tessitori 6: Non entra troppo bene nella partita ma col passare dei minuti cresce e fa vedere anche belle cose, deve solo crescere in lui la consapevolezza di avere talento.   Scott 7,5: Grande prestazione per il lungo Americano, a rimbalzo fa spesso e volentieri il vuoto, in attacco apre il campo e quando può riesce a battere il proprio uomo e ad arrivare fino in fondo con la schiacciata. Ivanov 8: Impressionante nei primi due quarti, tutto ciò che il centro bulgaro manda per aria va a finire nel canestro. Nel secondo tempo soffre le attenzioni della difesa Bolognese ma è quasi sempre decisivo in ogni frangente della gara.  

GRANAROLO BOLOGNA

Ray

White 6: Buona partita per White, sempre presente a rimbalzo(12 alla fine) e a tratti pericoloso anche in attacco quando, piazzandosi sulla linea dei tre punti, apre bene il campo alle penetrazioni di Ray e compagni.

Cuccarolo 4,5: Probabilmente tra i peggiori, entra in quintetto ma non riesce mai a tenere Ivanov in alcuna situazione. Spende presto 3 falli, esce e poi non rimette quasi più piede in campo complice anche la grande prestazione di Reddic.

Reddic 7,5: E’ il go to guy della serata, in post fa molto male e riesce a far spendere falli importanti a Ivanov. A rimbalzo è quasi sempre una minaccia, i 12 liberi guadagnati sono un indicatore importante della sua pericolosità offensiva. 

Gaddy 5: Inconcludente e, a tratti, imvisibile. In attacco non crea quasi mai nulla, in difesa mette pressione su Moore mettendo in difficoltà il playmaker avversario, da lui però ci si aspetta molto di più.

Imbrò s.v.: Non si può dare una valutazione ad un giocatore quasi del tutto assente. Prende due tiri, rispettivamente uno da due ed uno da tre, per il resto sembra non essere mai sul parquet.

Fontecchio 5: Malino per l’ala classe ’95 Bolognese. In difesa soffre tanto e finisce per spemdere molto presto troppi falli, in attacco è servito poco anche se qualche sprazzo di talento non manca mai.

Mazzola 5: Gioca poco e male, tira col 16% dal campo e fa fatica ad uscire sui “quattro tattici” di Esposito. L’unica nota positiva sono i soliti 8 rimbalzi messi a referto.

Benetti s.v.: Entra in campo per poco più di 20 secondi, impossibile dare una valutazione.

Hazell 7: E’ la spina nel fianco della difesa Casertana per tutto il primo tempo, le sue penetrazioni rimangono un’incognita irrisolvibile a lungo per la difesa Casertana. Nella seconda parte di partita subisce un’involuzione visti i tanti errori soprattutto nei momenti chiave.

Ray 4: Partita incolore per una delle migliori guardie del campionato italiano. tira male e spesso forza senza criterio. Lo 0/7 da 3 è la perfetta fotografia della sua serata al Palamaggiò.