Caserta, Iavazzi urla al complotto ma la piazza piange

Caserta, Iavazzi urla al complotto ma la piazza piange

Conferenza stampa accesa quella del presidente Iavazzi di questo pomeriggio.

di Emanuele Terracciano

Si è conclusa poco fa presso lo Juvecaserta Store l’accesa conferenza del presidente Iavazzi che ha avuto tanto il sapore di una resa dei conti finale per la compagine casertana. L’incontro con la stampa in questione, svoltosi alla presenza di forze dell’ordine visto il clima di tensione di questi giorni, era stato indetto dal patron bianconero per parlare pubblicamente della questione relativa all’esclusione della Juve dal prossimo campionato, ma si è in breve tempo trasformata in uno show di Iavazzi che ha da subito parlato di ‘’complotto del Nord’’ per favorire il ripescaggio di una realtà come quella della Vanoli Cremona che, a parere del numero uno bianconero, sarebbe considerata più affidabile.

Iavazzi, con toni stranamente accesi, ha più volte ribadito la sua ‘’innocenza’’ garantendo che era stato fatto tutto il necessario per rientrare nei parametri che la Comtec aveva imposto, ma, a parer suo, ‘’la decisione era stata già presa’’. Non ha voluto fare nomi il patron casertano, rendendo il suo affondo meno incisivo. Sulla questione della ricapitalizzazione, Iavazzi ha spiegato di essere giunti a un riallineamento dei parametri per via del pagamento di alcune rate di una cartella esattoriale rateizzata, ma la Comtec, visto il passato recente della Juve, avrebbe deciso di ignorare ciò ed escludere Caserta dal campionato.

L’attacco più duro del presidente Iavazzi è stato non nei confronti di questo ipotetico ‘’complotto del Nord’’, ma nei confronti della realtà casertana che non ha mai mosso un dito per venire incontro alle esigenze della sua società ed è tornato sul tema Consorzio definito ‘’una scatola vuota’’. Iavazzi ha anche mostrato un contratto con cui un’azienda facente parte del Consorzio si impegnava ad acquistare il 72% della Juve, contratto ovviamente non rispettato.

Al di là delle tante riflessioni sul passato sulle quali torneremo a breve, il patron Iavazzi ha annunciato di non essere più interessato ad andare avanti con la sua presenza nel mondo del basket e, pertanto, anche se il ricorso al Tar del Lazio dovesse dare esito positivo comunque la Juve non prenderà parte al prossimo campionato di A1.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy