Caserta, stop della FIP a una nuova Juve?

Caserta, stop della FIP a una nuova Juve?

Il presidente Petrucci risponde al sindaco di Caserta Carlo Marino e respinge la richiesta di un ammissione in B.

di Emanuele Terracciano

Mentre le minacce belligeranti di Iavazzi di ricorrere al Tar sfumano sempre più all’orizzonte, arriva un’altra notizia a corroborare la paura di molti tifosi casertani di essere attesi da almeno un anno senza basket. Nelle scorse settimane il sindaco di Caserta Carlo Marino aveva scritto due lettere al presidente della Fip Gianni Petrucci e al ministro dello Sport Luca Lotti per chiedere l’ammissione, attraverso una wild card, al campionato di serie B di una compagine casertana. La risposta di Petrucci, come riportato dal collega Ruben Romitelli di Casertace, è stata secca: niente sconti per Caserta a causa del danno di immagine arrecato all’intero movimento.

In realtà questo non rappresenterebbe un ostacolo insormontabile per il ritorno di Caserta nel basket che conta in tempi non troppo lunghi: infatti, anche se si dovesse ripartire da categorie più basse della B, con il gran ”commercio” di titoli sportivi che suo malgrado il nostro movimento offre negli ultimi anni, non sarebbe difficile bruciare qualche tappa e tornare quanto prima in posti che maggiormente competono alla storia del basket casertano. In realtà il problema principale sarebbe quello di trovare una compagine societaria seria e in grado di costruire qualcosa negli anni. Al momento ancora nessuno si è fatto avanti palesemente e tutta la piazza si augura che sia solo per via della discrezione di chi sta lavorando sotto traccia per garantire un futuro al basket casertano e ai colori bianconeri.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy