Cremona-Avellino, le pagelle: Jackson è mortifero, ok Ndoja; Avellino è solo Lakovic-Ivanov, così non va

0

VANOLI CREMONA

Brian Chase 6.5 – Buono il contributo del nativo di Washington, protagonista soprattutto nel secondo periodo con buone iniziative in fase offensive. Chiude con 12 punti, 4 rimbalzi e 3 assist in 28’ di gioco. Donatas Zavackas 5 – Partita incolore per il lituano che, partito in quintetto, non ha inciso affatto sulla vittoria cremonese. Nessun punto nei 12’ in cui è stato impiegato da coach Pancotto. Gianluca Marchetti 6 – Prova coraggiosa quella del giovane playmaker di Bracciano, che ha tenuto a bada Lakovic in più di una circostanza, anche se non sempre con continuità. Per lui 2 punti e 2 assist in 12’ sul parquet. Jarrius Jackson 8 – Decisamente il Man of the Match. Il prodotto della Texas Tech University ha messo a ferro e fuoco la difesa bianco verde, che quest’oggi davvero non sapeva come fermarlo. Conclude con 25 punti, 5 rimbalzi e ben 28 di valutazione in 34’. Ora da lui ci si aspetta più continuità di qui alla fine del campionato. Matteo Arietti n.e. Sime Spralja 6 – Prestazione tutto sommato discreta per il lungo croato, che ha contribuito nel terzo a far scappare la Vanoli con 3 canestri dal campo, valsi per lui 9 punti, a cui si devono aggiungere anche 5 rimbalzi, per un totale di 9 in valutazione. Kyle Johnson 5 – Così come Zavackas, anche lo statunitense biancoceleste non ha brillato nella partita odierna. Impacciato in attacco e molle in difesa, finisce con soli 2 rimbalzi la sua gara, durata 11’. Luca Pisacane n.e. Cesare Beltrami n.e. Curtis Kelly 6.5 – Prova di sostanza quella del centro americano ex Hapoel Tel Aviv. Grandissimo primo tempo per lui, nel quale ha decisamente dominato sotto le plance, mentre si è un po’ eclissato nella ripresa, non macchiando però più di tanto la sua prestazione: 14 punti, 6 rimbalzi e 16 di valutazione in 26’ per lui. Jason Rich 6.5 – Bene anche il giocatore che quest’anno si sta rivelando il più continuo in quel di Cremona. La guardia ex Cantù si è quest’oggi dedicato molto anche alla regia, quando Jackson rifiatava in panca, smazzando ben 5 assist per i compagni. Il suo bottino personale recita 11 punti, 3 recuperi e 12 di valutazione in 35’. Klaudio Ndoja 7 – Partita tuttocuore per l’albanese ex Capo d’Orlando, che con la sua estrema precisione dall’arco ha spento le velleità di rimonta della Sidigas ogni qual volta essa si avvicinasse agli avversari. Per lui 4 bombe su altrettanti tentativi, quindi 12 punti, 3 rimbalzi e 16 in valutazione.  

SIDIGAS AVELLINO

Will Thomas 6- – Non ha brillato come di consueto il centro di Baltimora, nonostante la solita doppia cifra nei punti segnati. Ha sofferto fin troppo nel primo tempo un avversario come Kelly, che sulla carta dovrebbe essergli di gran lunga inferiore. Per lui 14 punti, 6 rimbalzi e 15 di valutazione in 32’. Paul Biligha sv – Gioca 6’ in cui segna anche piazzato dalla media, ma la sua prova non è giudicabile, come lo sono state quasi tutte finora, visto il suo effimero minutaggio. Jaka Lakovic 6.5 – Segnali incoraggianti invece dalla stella slovena che, salvo in alcuni momenti, si caricato addosso la baracca da vero leader qual è. I suoi 18 punti però non sono bastati alla causa biancoverde, ormai alla quarta vittoria consecutiva. Ai punti si aggiungono 5 assist e 4 rimbalzi, per un totale di 23 in valutazione nei suoi 32’ di gioco. Valerio Spinelli 5.5 – Non gira al capitano della Scandone. Prova a buttarsi nella mischia come suo solito, ovvero con grinta e anche un po’ di sfrontatezza, ma non incide più di tanto. Per lui 2 punti e altrettanti assist in 12’ sul parquet. Kaloyan Ivanov 7 – Di solito trae il meglio di sé nelle vittorie della Sidigas e non nelle sconfitte. Quest’oggi si, invece, nonostante l’ennesima brutta prova della squadra, ha gettato il cuore oltre l’ostacolo e ha messo a referto 17 punti e tirato giù ben 15 rimbalzi in 29’ (25 di valutazione). Tutto ciò purtroppo non è bastato, in un periodo decisamente nero per la sua squadra. Alessio Ronconi n.e. Nikola Dragovic 4.5 – Altra prestazione da dimenticare per il montenegrino, nonostante la continua fiducia dimostratagli da Vitucci. 4 rimbalzi non possono regalargli al sufficienza, non ha mai impensierito la difesa avversaria: il suo tabellino piange e la valutazione è impietosa (-1) in 13’. Ivan Morgillo n.e. Daniele Cavaliero 5 – Male anche stasera la guardia triestina, che, a quanto pare, nehgli ultimi tempi sta avendo una flessione in termini di punti e di apporto alla causa biancoverde, rispetto all’esaltante girone di andata personale: 2 punti e 4 assist in 24’ sul parquet sono pochini. Je’Kel Foster 5 – “Finalmente si è sbloccato!” avranno detto ad Avellino, ma la sua prestazione è comunque risultata quantomeno simile alle uscite precedenti: la sua continua indecisione ne condizione particolarmente il rendimento nella gara. Chiude con 4 punti e 4 rimbalzi in 20’. Jarvis Hayes 6 – I compagni vanno molto spesso da lui per cercare punti, possibilmente dall’arco, ma non sempre li ripaga. L’ex New Jersey Nets fa vedere purtroppo solo a tratti il suo talento, e ciò di sicuro non può giovare alla Sidigas, in una gara che l’ha visto segnare 16 punti (4/8 da tre e 11 di valutazione) in 32’ di gioco.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here