Cremona-Cantù, Sacchetti: “Dobbiamo imparare a leggere meglio alcune situazioni offensive”

Cremona-Cantù, Sacchetti: “Dobbiamo imparare a leggere meglio alcune situazioni offensive”

Le parole del coach della Vanoli

di La Redazione

E’ Delta Infor a sponsorizzare questa settimana la conferenza stampa di coach Meo Sacchetti per presentare la partita di domenica 3 novembre alle ore 21.00 al PalaRadi contro l’Acqua S. Bernardo Cantù, guidata in panchina dall’ex allenatore biancoblu Cesare Pancotto.

 

Giochiamo contro Cantù che è una squadra con una fisicità certamente superiore alla nostra. Sarà una partita difficile, da affrontare nel modo giusto. Certamente, recuperando Diener e Ruzzier in cabina di regia, qualcosa di meglio in attacco, rispetto a quanto fatto sabato scorso, dovrebbe vedersi.

 

Altrettanto certamente dobbiamo però imparare a leggere meglio certe situazioni, e questo soprattutto in fase offensiva dove, alcune volte, esageriamo nel voler cercare soluzioni difficili e affrettate vicino a canestro mentre invece dovremmo avere la pazienza di leggere gli aiuti difensivi e trovare una situazione migliore di tiro. Poi è logico che tutto si risolve nel fare o meno canestro, ma è meglio prendere un tiro ben costruito che perdere una palla e subire contropiede.

 

Cercheremo di fare tutto ciò sin da domenica, soprattutto aiutandoci con un approccio alla partita diverso da quello messo in campo con Venezia. L’ultima in casa con Milano, sotto questo aspetto, ci ha visti attenti e concentrati ma forse giocare contro squadre di Eurolega aiuta. Dobbiamo fare in modo che quello sia il nostro atteggiamento in ogni partita. Non siamo squadra che può permettersi di giocare con sufficienza.

 

Al di là del giocar bene o giocar male noi dobbiamo sempre avere l’atteggiamento di chi sa che deve faticare per raggiungere il prima possibile l’obiettivo della salvezza“.

 

 

 

Uff.stampa Vanoli Basket Cremona

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy