Cremona – Caserta, le pagelle: Woodside e Rich riportano i lombardi alla vittoria, per Caserta si salva solo Brooks

0

Vanoli Cremona

Zavackas 7: Esordio migliore era difficile, ottima prova e i liberi che suggellano il risultato: ottima prova del lituano.

Woodside 7,5: Decisivo. Non sempre preciso, a volte poco lucido, eppure gran parte della vittoria è merito del bianco play dal Minnesota e del suo 4Q.

Jackson 7,5: Si sveglia quando serve, presente anche a rimbalzo ed è il migliore per valutazione: una prestazione convincente per JJ.

Spralija 7: Solido e onnipresente sotto le plance, nel primo tempo è decisamente il migliore, poi lascia spazio ai compagni.

Johnson 5: Pochi minuti e neppure convincente. Rimandato.

Kelly 6: Il compagno di squadra si prende gran parte del minutaggio, eppure in 15’ lo statunitense mette a segno una prestazione nettamente positiva

Rich 7,5:  Serata bipolare, pessimo primo tempo ma nella ripresa mette canestri con precisione chirurgica: Cremona ha bisogno di lui a tempo pieno, ma contro questa Caserta è nettamente bastato in versione part-time.

Ndoja 5: Malissimo, ma non è lui a dover fare la differenza.

 

Pasta Reggia Caserta:

Mordente 6: Mette l’unica tripla della Juve questa sera (1/19 di squadra), e già questo meriterebbe il premio come migliore dei suoi, in più aggiunge un ottimo playmaking, richiesto dalla luna storta di Hannah.

Vitali 6,5: Il ragazzo ha le polveri bagnate, ma con ottimi passaggi (2 a referto, ma un paio sprecati dai compagni) e presenza a rimbalzo (compresi due decisivi nel finale) si conferma uno dei migliori elementi di questa Juve.

Tommasini 4,5: Se il play titolare gioca davvero male, devi confidare in uno scudiero di livello per sopperire: Tommasini in questo momento non è l’uomo adatto quando Stefhon Hannah perde la bussola

Michelori 6: Fa il suo, ma con l’assenza di Moore servivano gli straordinari: male sotto canestro, dove spesso e volentieri si vede recapitare stoppate dagli atletici coloured cremonesi.

Brooks 7: Losing effort da doppia doppia per Jeff: segna 10 dei 13 tiri da due tentati, con 23 punti, tirando giù 11 carambole. Peccato per l’errore sul -3 a pochi secondi dalla fine, dopo un buon rimbalzo offensivo tentare la giocata in mezzo a 5 diventa troppo rischioso, a maggior ragione se così importante.

Roberts 5,5: Primo tempo da 13 punti, un paio di schiacciate delle sue e poi il black-out. Male.

Hannah 4: Sbaglia quasi tutto, eccetto un paio di buoni assist, tipici del suo repertorio. Sulla sua stagione casertana peserà l’aver steccato la partita decisiva per l’accesso alle Final 8.

Scott 5,5: Meno incisivo del solito, anche lui sparacchia da 3 (0/5). Fermato il suo tiro dalla lunetta contro la zona, Caserta non è riuscita a liberarsi dall fronte pari di coach Pancotto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here