Cremona-Varese, le pagelle: disastro Cremona, Sakota e Rush asfaltano la Vanoli

0

VANOLI CREMONA (a cura di Matteo Casoni) Marchetti: 6 – Il giovane play lombardo ci mette tutta la grinta che ha, ed è uno dei pochi che non molla mai. Woodside: 5 – Decisamente una giornata no. Sbaglia anche facili letture in attacco e non incide in velocità. Serata decisamente no. Jackson: 5 – Litiga con il ferro per tutta la partita. Cerca di incunearsi dove spazio non c’è. Il 2 di valutazione lega è anche buono. Spralja: 5 – Solo 13 minuti per lui, in cui lo si nota molto poco. Meno incisivo del solito e 1 solo rimbalzo conquistato. Un’altra persona rispetto le uscite precedenti. Johnson: 5 – E’ verò, è stato tesserato solo venerdì mattina, è in città da martedì, ma sugli spalti stanno ancora chiedendosi perché è stato preso. Kalve: 4,5 – Inizia bene il primo quarto, poi si perde anche lui. 1 tiro da 2, 3 ferri da 3, 2 rimbalzi…. qualcosina si è visto, ma per uno che si giocava, forse, l’ultima partita…. Kelly: 5,5 – Un primo quarto d’altri tempi, ma poi poco altro. Riesce a mettere 23 punti, cattura 8 rimbalzi, ma la partita, ormai, è a -20 e non cambia…. Rich: 5,5 – Anche per lui una giornata non pienamente sufficiente. Va a sprazzi ma troppo spesso deve tornare sui suoi passi perché non trova spazi. Ed in difesa…. Ndoja: 5 – Un po’ di grinta la mette, ma il contributo alla causa è troppo poco per quanto potrebbe dare. Dalla lunga non la vede nemmeno con una vasca. Pancotto: 5 – Il suo compito è molto difficile, deve prendere in mano un giocattolino non costruito da lui, ma non riesce nemmeno a far cambiare intensità, soprattutto difensiva, a nessuno. I fischi del PalaRadi non sono tanto indirizzati a lui, ma a quel qualcosa che nemmeno lui è in grado, al momento, di far scattare ai suoi giocatori. Giustamente li difende in ogni occasione, ma speriamo che dentro lo spogliatoio l’atteggiamento sia diverso. Adesso si sta facendo decisamente dura. CIMBERIO VARESE (a cura di Marco Gandini) Scekic 7: trova molto spazio e ne approfitta dominando sotto canestro come mai aveva fatto quest’anno. Prende 10 rimbalzi mettendo tanta verve nelle due fasi. Sakota 8: Frates gli dà fiducia, Cremona gli lascia gli spazi. Lui ringrazia disputando un partitone mettendo in evidenza le sue enormi qualità da tiratore (5/5 da 2 e 5/9 da 3). Come lo scorso ci impiega tanto a carburare, ma quando lo fa è una delizia. Rush 7: la palma del miglior canestro di serata (un reverse da urlo) e tanta energia in favore della squadra; il tutto condito da una prestazione generale convincente sia in difesa che in attacco. Clark 6,5: gioca sulla scia della magnifica prestazione contro Bologna realizzando punti importanti e pesanti nel miglior momento di Cremona. Banks 6,5: altra giornata positiva per Adrian che realizza buone cifre per la vittoria finale. De Nicolao 6: buon passo in avanti per il play italiano che rialza la testa dopo diverse partite giocate con il freno a mano tirato. Lo Squalo sta tornando. Hassell 6: ci mette impegno, questo è evidente. Ma fa un leggero passo indietro rispetto alla gara contro le Vu Nere. Offuscato dalla buona prestazione del compagno di reparto Scekic. Ere 6,5: ordinaria amministrazione per il capitano che, pur giocando meno rispetto al solito, disputa la classica gara di sostanza conducendo i suoi con sicurezza. Polonara 6,5: Sakota lo tiene seduto in panchina più del dovuto; quando gioca, però, lo fa in maniera pulita senza sbavature.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here