Déjà vu Sutor, parla Santoro: ” Stiamo valutando la possibilità di giocare il derby al PalaSavelli”

0
Striscione in riferimento alla mancata costruzione del palas a Montegranaro
“Le istituzioni comunali di Porto S. Giorgio hanno richiesto se, come nel caso del trasferimento della Sutor al PalaRossini due 2 anni fa, possa essere disputata al PalaSavelli una sorta di partita spot, per far riassaporare al fermano il grande basket; in questo caso il derby Montegranaro-Pesaro. La società non sta tenendo nascosta questa ipotesi, ed ha imposto alcune condizioni necessarie per la trasferimento, visto che sono sorte alcune inevitabili problematiche di logistica. Se si ottenessero dei riscontri positivi, si potrebbe seriamente pensare di tornare la stagione successiva a Porto S. Giorgio.”
A confermare un probabile déjà vu è il general manager Santoro, ai microfoni del nostro Federico D’Alessio. La Sutor emigrò infatti 2 anni fa per una partita spot proprio contro la Scavolini dal PalaSavelli di Porto S. Giorgio al PalaRossini di Ancona e (terminando comunque la stagione nella prima) lo scelse come palas per le sue gare interne per i 2 anni successivi. Infatti la partita registrò il sold-out e tantissimo interesse.
E come quest’anno, anche all’epoca le ragioni del “momentaneo trasloco” furono le stesse: ricerca di sponsor, di maggiore visibilità. In conclusione il “profumo dei soldi”.
Dopo un anno ricco di soddisfazioni sotto il profilo dei numeri riguardanti abbonati e paganti per la Sutor in quel di Ancona, la stagione 12 – 13 ha riservato tanta amarezza nel capoluogo di regione. Pochi abbonamenti e scarsissimi biglietti staccati al botteghino uniti alla ben più importante mancanza di aziende del capoluogo disposte a sponsorizzare la squadra veregrense, stanno   costringendo la società a far di tutto per racimolare più denaro possibile da qui sino l’inizio del prossimo campionato. Infatti per salvare la stagione sotto il profilo economico (la salvezza sul campo è stata raggiunta il lunedì di Pasqua contro la “concorrente” Biella) serve reperire ancora 1,3 milioni di euro. Un eventuale ritorno nel fermano, potrà sicuramente sicuramente dare una mano.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here