Dinamo Banco di Sardegna- Banca Tercas Teramo: Teramo all’ultima spiaggia, Sassari pronta a batterla

0

Secondo match consecutivo in casa per la Dinamo Sassari che, dopo la convincente vittoria sull’Acea Roma, cerca conferme tra le mura amiche del PalaSerradimigni. I sardi affronteranno la Banca Tercas Teramo, che si trova in fondo alla classifica, avendo conquistato solo due punti in 7 partite. E’ vero anche che la squadra di Ramagli ha perduto tre volte in volata contro Treviso, Biella e Cremona, e meriterebbe sicuramente qualche punto in più, ma il momento dei calcoli si farà a fine stagione, e Teramo dovrà riscattarsi da subito, cercando di battere una delle sue rivali per la corsa alla salvezza. Come al solito si prevede un PalaSerradimigni completamente esaurito, e desideroso di rivedere la Dinamo che lo scorso anno schiantò Teramo, regalando ai propri tifosi una delle più belle prove di forza nella serie maggiore. I precenti in Lega A, vedono infatti il Banco di Sardegna avanti 2-0, avendo vinto proprio in casa 89-69, ed espugnando il PalaScapriano con l’incredibile schiacciata di James White, che sul risultato di 77 pari, e con soli 6 decimi da giocare, riuscì a sfruttare al meglio un assist dalla rimessa di Tsaldaris.

 

Dinamo Sassari:

 Si: Il banco è carico, è bastata la pausa, e il recupero dei suoi uomini chiave, per far vedere un basket davvero piacevole. La squadra si è potuta allenare quasi al completo, Travis Diener ha ormai superato gli acciacchi che lo avevano bloccato ad inizio stagione, Hosley e Drake Diener sono tornati ai livelli che più gli competono, Steven Hunter si è ormai integrato all’interno del gruppo e con una settimana in più di allenamenti nelle gambe, può essere l’arma in più, che è mancata proprio sotto canestro alla Dinamo, nella breve esperienza di Benson.

No: Solo per precauzione in settimana si sono fermati, nell’allenamento di mercoledì, Jack Devecchi (che non aveva giocato contro Roma per un risentimento muscolare) e Brian Sacchetti. I due però faranno gli straordinari, e non mancheranno all’appuntamento di Domenica contro la squadra teramana.

Quintetto: T. Diener, D. Diener, Hosley, Plisnic, Hunter

 

Banca Tercas Teramo: contro la sfortuna per espugnare il PalaSerradimigni

Si: E’ davvero difficile trovare punti a favore di questa squadra, dopo una settimana così sfortunata, il grave infortunio a Wanamaker, che lo terrà fuori dai campi per circa 40 giorni, e la morte del padre di Brandon Brown, che ha preceduto la partita contro Cremona. Il pivot americano non salterà il match e anzi potrà contare su un nuovo compagno di squadra, pronto a sostituire prontamente l’infortunato Wanamaker, si tratta di Charles Jenkins, guardia dalle ottime percentuali e scelto dai Golden State Warriors (44° scelta) nell’ultimo draft NBA. Ovviamente ci sono ancora numerose operazioni burocratiche che non garantiscono la presenza certa del giocatore americano.

No: Non solo i tanti infortuni e le partite perse punto a punto, ma anche il basso rendimento di qualche giocatore ha fatto storcere il naso a coach Ramagli. Tra questi il funambolico playmaker Dee Brown e l’ala piccola Borisov che non hanno per niente convinto e dovranno assolutamente mostrare le loro doti, come avevano fatto in precampionato proprio contro Sassari nella netta vittoria del torneo “Mimì Anselmi”.

Quintetto: D. Brown, Jenkins, Borisov, Amoroso, B. Brown.

 

Chiave del match: Teramo ha buttato alle ortiche numerosi punti in classifica poiché non ha saputo sfruttare i vantaggi accumulati nelle prime frazioni di match, dovrà stare attenta tutti e quaranta i minuti, non dando a Sassari la possibilità di sfruttare il fattore campo e la grande forza dei suoi soprattutto dalla linea dei 6,75. I cugini Diener e Hosley possono essere micidiali e Ramagli dovrà cercare di fare una partita limitando il trio degli americani. Proprio la sfida tra i due play può essere molto interessante, sia Travis Diener che Dee Brown sono due ex NBA e oltre che ottimi realizzatori anche grandi assistman. Il rientro di Devecchi è vitale soprattutto perché andrà a prendere Valerio Amoroso, che l’anno scorso, con la casacca della Virtus Bologna, diede grossi grattacapi alla difesa della Dinamo. Da non sottovalutare neanche la presenza della panchina, che contro Roma ha dato un apporto fondamentale, mostrando un Vanuzzo e un Pinton in perfetta forma. Sotto le plance lo stoico Brandon Brown sarà un cliente non facile per il suo avversario Steven Hunter.

Pronostico: 60% Sassari, 40% Teramo

 

Televisione: Teleponte e Rete 8 ore 18:15