Dinamo Sassari, domenica al PalaSerradimigni sarà Sardinia Day

0

La Dinamo Banco di Sardegna si prepara a celebrare il Sardinia Day, tradizionale appuntamento dedicato all’identità isolana, che si terrà domenica 03 marzo in occasione della sfida con la Virtus Bologna in scena al PalaSerradimigni, palla a due alle 12.

A presentare questa giornata particolare il direttore generale Jack Devecchi: “Oggi non presentiamo solo la divisa special edition che utilizzeremo nella gara di domenica contro la Virtus Bologna ma anche l’evento che Dinamo ha voluto costruire attorno a questo importante match per promuovere ancora una volta una delle eccellenze della nostra Isola. Quest’anno abbiamo il piacere di ospitare sulle nostre maglie il logo Sardegna Isola dell’artigianato che è una rivisitazione dell’originale disegno dell’artista sassarese Eugenio Tavolara. Per questa occasione, in diretta su Eurosport 2 alle ore 12, abbiamo voluto realizzare una divisa special edition che esaltasse e richiamasse ancora di più gli artigiani e i loro preziosi e unici lavori”.

Come sempre si tratta di un lavoro di squadra: “Grazie alla consueta collaborazione del nostro storico partner tecnico Eye Sport di Alessandro Ariu utilizzeremo una divisa completamente personalizzata che richiama colori e disegni della nostra Isola. In abbinamento a questa nuova veste, i nostri uffici marketing hanno pensato di portare al PalaSerradimigni una rappresentanza delle migliaia di aziende che ogni giorno regalano al mondo delle creazioni uniche”.

Domenica a beneficio degli spettatori del PalaSerradimigni e della consueta rappresentanza di tifosi bolognesi, ci sarà uno spazio dedicato alle eccellenze dell’artigianato isolano: quattro aziende artigiane porteranno la loro maestria negli stand organizzati nei settori A e B. Ci saranno I tappeti di Nule, i coltelli di Pattada, i cestini e le corbule di Castelsardo e le maschere di legno di Mamoiada.

“Un ringraziamento particolare va a Valeria Masala con la sua azienda Deincantos, a Piero Fogarizzu di Pattada, a Daniele Mameli con le iconiche maschere di Mamoiada e alle ragazze dell’associazione Ammentos di Castelsardo che ci faranno ammirare l’antichissima arte dell’intreccio. Inoltre grazie alla collaborazione del Banco di Sardegna verranno esposti diversi tappeti della tradizione tessile isolana della preziosa collezione del main sponsor” _ spiega Devecchi _ “Un ultimo ringraziamento va a Character di Antonello Fadda per il consueto prezioso contributo nell’allestimento degli stand”. 

La parola dunque a Filip Kruslin, tra i veterani della squadra che hanno scelto la Sardegna come posto dove far crescere i propri figli: “Per me la Sardegna è la dimensione ideale dove vivere ed è per questo che, sebbene venga da Zagabria che è più grande, ho deciso di far crescere qui i miei figli. Questo è il mio quarto anno in Sardegna, insieme a mia moglie abbiamo trovato un posto perfetto, dove la qualità della vita è molto alta e si vive bene. Con la nascita del nostro terzogenito, Jure, due mesi fa qui a Sassari abbiamo ufficialmente sposato l’isola: gli altri due bambini vanno a scuola e ci troviamo benissimo”.

Sardinia Day. Sarà una giornata speciale, dedicata all’isola e alle sue eccellenze: si conferma, dal 2016 a oggi, l’organizzazione del Sardinia Day in occasione della sfida con la Virtus Bologna. La squadra allenata da coach Nenad Markovic indosserà la maglia special edition, ideata dall’ufficio marketing biancoblu in totale sinergia con lo sponsor tecnico Eye Sport, ispirata al logo Isola. La qualità è quella Eye Sport, eccellenza isolana riconosciuta nel mondo e sponsor tecnico al fianco della Dinamo da oltre dieci anni: una liaison consolidata che guarda al futuro, insieme, nel segno dell’eccellenza. La maglia è realizzata con inserti in lycra mesh, l’esclusivo tessuto brevettato dall’azienda di Alessandro Ariu, ideata per massimizzare la performance atletica. 

In vista della partita di domenica Kruslin spiega: “Torniamo in campo dopo una lunga sosta, ma ci stiamo allenando con grande intensità e da ieri sono tornati anche i giocatori impegnati con le nazionali. Affrontiamo la Virtus Bologna, conosciamo il loro valore, e siamo sicuri che verranno con il coltello tra i denti per l’eliminazione in Coppa Italia. Noi però giochiamo in casa, avremo il favore del pubblico che come sempre ci darà una grande carica. Siamo pronti a giocare la nostra partita e non vediamo l’ora di tornare in campo” chiude Filip.

 Nella Club House societaria, in occasione della conferenza stampa di presentazione del Sardinia Day, è stato analizzato il match di domenica 3 marzo alle 12 contro Virtus Bologna.

Il commento di Filip Kruslin sulla partita di domenica contro Bologna: “Sarà una bella sfida contro una grande squadra: per quanto riguarda noi è importante che tutti vadano nella stessa direzione perchè sappiamo che ogni partita c’è bisogno di qualcosa di diverso. Devi avere giocatori che siano forti e c’è bisogno di un equilibrio nella squadra: per questo dobbiamo lavorare in modo da avere vantaggi sugli avversari. Penso sia una stagione molto difficile, probabilmente la più difficile da quando sono qui, ma lo sport è questo, non dobbiamo guardare al passato ma a quello che verrà. Abbiamo 10 partite davanti. Ogni allenatore ha il suo metodo di gioco e quello di coach Markovic è diverso rispetto a quello precedente. Noi stiamo lavorando intensamente, non è facile per nessuno a metà stagione ricominciare ma sono ormai tre settimane che ci stiamo allenando con grande dedizione. Nelle prossime partite si vedrà se la strada che abbiamo fatto è quella giusta.” 

Il direttore generale Jack Devecchi sulla partita di domenica contro la Virtus: “Non sta a me fare valutazioni tecniche ma posso dire che coach Nenad Markovic è arrivato subito carico, ha alzato l’intensità degli allenamenti, è molto preciso e attento ai dettagli, in ogni situazione cerca di posizionare i giocatori al millimetro, è anche bravo però a lasciarli liberi di esprimere le loro caratteristiche. Ieri sono rientrati anche i nazionali dunque abbiamo un paio di giorni per allenarci al completo, la Virtus arriverà arrabbiata e non sarà facile.”

Dopo tre settimane di stop la Dinamo formato 2023-2024 riparte dalle mura amiche: “È molto bello giocare davanti ai nostri tifosi _ spiega Kruslin _ sono il sesto uomo e non ho dubbi che domenica ci sará una bella atmosfera. Noi vogliamo onorare questo calore e speriamo di giocare bene e regalare loro una bella partita.”

L’aspetto identitario come sempre è uno dei punti di forza del club: “L’identità e l’appartenenza a questa maglia e a questo territorio è una cosa che ho sempre sentito ed è la prima cosa da far capire ai nuovi arrivati _ spiega il dg ed ex capitano biancoblu Devecchi_ Negli anni anche con le varie trasferte il calore dei sardi si è sempre fatto sentire, non c’è campo in cui non abbia visto una bandiera con i quattro mori. Bisogna mettere in pratica questa energia che i tifosi ci danno e metterlo in campo. Facciamo molte attività al di fuori del parquet che anche i giocatori devono sentire proprie, questo deve essere il filo conduttore che ha sempre contraddistinto le stagioni della Dinamo.”

Ufficio comunicazione Dinamo Banco di Sardegna