[ESCLUSIVA] Austin Daye: “Fare le cose giuste in partita ed essere decisivo nel finale di gara è quello che conta di più”

Diventato negli ultimi due anni una pedina fondamentale per la squadra di De Raffaele, dal talento fuori discussione e capace di farsi trovare pronto come pochi nei momenti decisivi

di Marco Muffatto

Abbiamo intervistato Austin Daye, fresco MVP dell’ultima edizione della Coppa Italia vinta per la prima volta dalla sua Umana Reyer Venezia, ci ha parlato dei suoi anni a Venezia con 3 titoli vinti, della forza del gruppo con un ricordo speciale su Kobe Bryant.

“E’ il tuo terzo anno all’Umana Reyer, hai vinto subito Europe Cup e poi lo scudetto l’anno scorso e adesso la Coppa Italia e adesso sembra che tu abbia trovato serenità e continuità di buone prestazioni, quanto conta l’ambiente e la città?”

“Il Club ha fatto tanto per me. Mi hanno portato qui, hanno avuto tanta fiducia in me e tutto questo si rispecchia nelle mie prestazioni in campo. I miei compagni di squadra hanno grande fiducia in me nei momenti chiave della partita.”

“Coach De Raffaele utilizza Austin Daye come sesto uomo di lusso. Come ti trovi in questo ruolo?”

“Non mi interessa partire da subito o dalla panchina, il coach mi mette nella posizione migliore per fare del mio meglio. Voglio solo vincere le partite e Walter lo sa. Fare le cose giuste in partita ed essere decisivo nel finale di gara è quello che conta di più e che sono riuscito a fare per la squadra in questi anni a Venezia.”

“Guardando da fuori si nota la forza del gruppo, soprattutto nei momenti di difficoltà, soprattutto spinta dal “blocco USA”, quanto è importante la coesione dentro e fuori il campo?”

“Penso che abbiamo un grandissimo gruppo in cui tutti fanno il loro dovere. Abbiamo avuto delle difficoltà ad inizio stagione, ma siamo sempre stati consapevoli delle nostre capacità, sapevamo che nessuno voleva incontrarci, sin dal primo turno. All’interno della Lega ci siamo guadagnati il rispetto di tutti, ci conoscono e sanno che per arrivare a vincere un trofeo devono fare i conti con noi.”

Foto da profilo ufficiale Instagram

“Domanda “d’obbligo” su Kobe Bryant, negli anni in NBA hai avuto la possibilità di vederlo da vicino, c’è un ricordo in particolare che ti porti dentro?”

“Non ho molto da dire, è una situazione molto dura e triste. Mi porterò dentro una cosa che ha detto sulla fiducia in se stessi. Se in una partita sono 1/10 dal campo, e la partita è in equilibrio negli ultimi secondi, io voglio sempre prendermi quei tiri decisivi. Non mi interessa altro, voglio solo vincere.

 

 

 

 

 

 

“La vittoria della Coppa Italia, prima volta per l’Umana Reyer, con il titolo di MVP (il tuo secondo premio dopo quello della finale scudetto dell’anno scorso), che tipo di spinta può dare per il proseguo della stagione?”

“Il modo in cui abbiamo giocato e in cui siamo rimasti uniti è stato strepitoso. Vincere la Coppa Italia ci aiuterà a guardare avanti e ci farà essere più affamati per il resto della stagione.”

 

Anche stasera, come quando giocate in casa, avete potuto contare sulla spinta dei vostri tifosi, quanto è importante per voi il loro supporto?

“I tifosi sono stati presenti dal primo giorno ed è stato fondamentale per noi. Loro sono l’energia che ci permette di dare sempre il massimo in ogni gara, sono molto importanti per noi!”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy