F8 2018 – Torino-Brescia, la sala stampa: le parole di Galbiati e Diana

Le parole dei due coach al termine della finale.

di Daniele Tagliabue, @Danyboy1991

Finisce con il tripudio di gioia del popolo torinese, che al termine di una gran rimonta vede la Fiat superare Brescia nel rush finale. Di seguito le parole di Galbiati e Diana.

Galbiati: “Inizio facendo i complimenti ai miei due assistenti che hanno preparato in modo eccezionale ogni gara da noi giocato. Sono felicissimo per loro, che son qui da anni. Parlando della partita, devo complimentarmi con i miei giocatori. Quando abbiamo deciso di compattarci in difesa siamo poi riusciti a girare la gara. Loro son stati più volte avanti di 9-10 punti: siamo però riusciti a trovare dei canestri di talento rimanendo in scia alla partita. E’ poi intervenuto il vice coach di Torino: “Ringrazio Paolo per le belle parole. Si è creata un’intesa di lavoro e una sinergia incredibile, che ci ha aiutato a superare le difficoltà. Sono qui da tantissimo. Per noi è un risultato storico. Voglio quindi dedicarla alla mia bambina”. Chiude infine il discorso ancora Galbiati: Washington? Potrebbero dedicargli una statua in piazza!”.

Diana: “Sono molto deluso per una coppa che eravamo davvero vicini a prenderla. Nello sport si gioca per vincere e se non lo fai finisci per essere deluso. Questo è un momento di amarezza e durerà un bel po’ prima di passare. Ripeto si gioca per vincere e se non vinci è normale rimanerci male. Faccio i complimenti a Torino che ha meritato il trofeo, cogliendo l’attimo giusto. A mente lucida ricorderemo quanto di buono fatto, ma ora davvero non riesco a pensarci. Sono stati tre giorni che hanno cimentato il gruppo, superando momenti di difficoltà. Siamo stati avanti 36 minuti, ma la pallacanestro è un gioco bellissimo e il merito va a chi è avanti alla fine. E’ una sconfitta che brucia, ma arriverà poi il momento di ripartire”. Una nota poi sui tifosi, presenti in gran numero: “Ovviamente li ringrazio per il supporto e il calore che ci hanno dato. Cerchiamo di vedere il bicchiere mezzo pieno. Brescia si sta consolidando come una solida realtà”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy