F8 QF – Le parole di coach Vucinic e Vitucci nel post partita

F8 QF – Le parole di coach Vucinic e Vitucci nel post partita

Coach Vitucci analizza la grande vittoria che regala a Brindisi la semifinale.

di Lucia Montanari, @LuciMonta15

Nenad Vucinic: “Complimenti a Brindisi per la vittoria, non siamo riusciti a vincere una partita che però abbiamo giocato bene e ora dobbiamo solo concentrarci sull’unico obiettivo che ci è rimasto, ovvero il campionato. Il gioco della pallacanestro è fatto di alti e bassi, abbiamo avuto un approccio che non definirei soft nel primo quarto, ma allo stesso tempo anche Brindisi ha vissuto la stessa situazione nel secondo tempo. I pochi punti del primo e dell’ultimo quarto sono dovuti al fatto che non abbiamo tirato bene e in difesa non ci siamo concentrati abbastanza.

Abbiamo perso, ma abbiamo dimostrato di essere una buona squadra anche se la partita non è andata come volevamo. Dobbiamo comunque dare i meriti a Brindisi per aver disputato un’ottima partita. Nessuna parola può confortare i giocatori e lo staff di Avellino in questo momento, ma sappiamo che ora dobbiamo concentrarci sull’unico obiettivo rimasto, cioè il campionato.

Le palle perse sono state un problema per noi, soprattutto contro Brindisi che è una squadra che gioca molto in contropiede e abbiamo concesso troppe ripartenze. Abbiamo perso la concentrazione perchè conducevamo il match di 16 punti e ci siamo un po’ rilassati, ma questo è un errore.”

Francesco Vitucci: “Oggi sicuramente abbiamo scritto una bella pagina da parte nostra e abbiamo vinto una partita che è stata molto bella ed intensa. Eravamo pari ad Avellino, abbiamo messo in campo tutto: nel primo tempo molto bene, poi molto male, siamo andati sotto di 16 punti e stavamo per disunirci, ma con tenacia e voglia di arrivare fino alla fine ne siamo usciti in qualche modo e abbiamo portato a casa la vittoria. Grande onore anche ad Avellino, perchè è stata una partita di grande intensità.

D’ora in poi, chiunque ha passato il primo turno, ha la possibilità di arrivare in fondo ed alzare il trofeo. Credo che ognuno si giocherà il suo pezzettino e secondo me siamo tutti alla pari. Noi dobbiamo essere abili nel concentrarsi sulla partita contro Sassari di domani: ora la cosa importante è recuperare le energie perchè la partita di domani sarà molto dura.”

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy