Fabi Shoes Montegranaro- Canadian Solar Bologna: un match dai mille volti.

0

A volte non è semplice trovare qualche argomento di discussione per scrivere un articolo accattivante. Non è questo il caso, anzi per tutto quello che è successo, in una sola settimana, in casa Sutor come in casa Virtus, si rischia di andare troppo lunghi perciò cerchiamo di focalizzarci su pochi fondamentali aspetti alla vigilia di un match dai mille intrecci. La Sutor per il dopo Vacirca ha scelto la continuità con Crovetti, e la discontinuità con Valli a posto di Drucker. Basterà alla Fabi il cambio in panca per ritrovare la vittoria smarrita? La Canadian Solar Bologna invece è cambiata e di molto nel roster, con l’innesto dell’ex di turno Luca Vitali per le cattive condizioni fisiche cha affliggono TMac e con il ritorno in casacca Vnere  di Kris Lang al posto dell’iroso e irascibile Homan, con i contratti depositati in Lega il giorno 18/11. Ad oggi ancora non si sa se Mc Intyre riuscirà a scendere in campo per la sua ultima apparizione con Bologna, a scapito di Lang in tribuna, visto che poi Finelli avrà a disposizione la sosta per inserire nei meccanismi di squadra Luca Vitali oppure sarà proprio Lang a scendere in campo con Mc Intyre già indisponibile.  Logico dire che già la presenza di Vitali in campo apra un discorso lungo e complesso, tanto quanto il ritorno dell’amato ex coach Finelli in terra marchigiana, ma non possiamo dilungarci sugli intrecci tra le due squadre e quindi analizziamo i SI ed i NO delle due formazioni.

Montegranaro: non ci sono più scuse, si deve vincere.

SI: per la Sutor. Il cambio dell’allenatore potrebbe essere visto anche come un No, ma lo inseriamo tra le cose positive per la formazione gialloblù per la scossa prepotente che questo cambio deve dare all’ambiente ed ai giocatori maggiormente in discussione, già all’ultima spiaggia con la casacca sutorina. Infatti la società è pronta ad un ulteriore sforzo economico per raddrizzare una stagione che aveva ben altri presupposti ma che si sta rivelando alquanto travagliata.  Valli non può fare i miracoli con una sola settimana di allenamento con la squadra, ma si attende una reazione forte sia in termini di intensità difensiva, sia in termini di esecuzione dei giochi d’attacco.rivelando alqaunto travagliata. n ulteriore sforzo economico per raddrizzare una stagione che aveva ben altri presupposti ma che

di No ce ne sarebbero parecchi per chi vede il bicchiere mezzo vuoto. Le ultime prestazioni della squadra non lasciano presagire cose positive con la coppia Brunner-Ivanov ben al di sotto dello standard garantito, con le guardie che guardano gli altri segnare visto che a loro sembra non riuscire,  e con una condizione atletica che sembra insufficiente e comunque rivedibile. Inoltre il fatto di dover vincere a tutti i costi potrebbe giocare un brutto scherzo agli uomini di Valli con la tensione salita alle stelle dagli ultimi accadimenti. Inoltre non dimentichiamoci sempre Kirksay fuori per infortunio.

Quintetto: Di Bella- Mc Neall- Antonutti-Ivanov-Brunner.

Bologna: vincere per Tmac con gli ex Sutor pronti a fare male.

SI: la squadra sta bene e gioca bene. Se Tmac andrà in campo,  vorrà chiudere col botto la sua esperienza bolognese ed ha fatto vedere di cosa è capace, pur menomato, nella vittoria contro Varese di domenica scorsa. Se poi aggiungiamo la fame da parquet e di rivalsa di Luca Vitali , prima osannato a Montegranaro, con cui è diventato un giocatore e poi malvoluto dall’ambiente ostile per un suo paventato ritorno in estate, allora questa Bologna è pronta a fare  bottino pieno in Ancona.  Finelli poi, è un coach molto amato dalla piazza montegranarese e non vorremmo essere nei panni di Valli costretto suo malgrado al paragone con l’ex coach bolognese.

NO: Costruire una squadra sull’asse play-pivot Terrel Mc Intyre e Jared Homan per poi vedere questo asse completamente modificato non solo nei nomi ma soprattutto come tipologia di giocatore non è certo un fattore positivo, soprattutto solo alla settima del girone di andata. Altro no è dato dal rendimento fuori casa della Finelli band che non ha raccolto ancora nessun punto fuori dalle mura domestiche. Ma Douglas-Roberts cosa ha? Partito bene sembra essere entrato in crisi nelle ultime apparizioni e forse come con Teramo non entrerà nello starting five, che molto probabilmente con o senza Tmac sarà quello della vittoria contro Varese.

Quintetto: Poeta-Koponen-Gailius-Gigli-Sanikidze.

Chiave del match: se guardassimo roster e risultati, l’ago della bilancia sarebbe spostato clamorosamente verso l’affermazione di Bologna, ma non si sa mai come una squadra reagisce dopo il cambio dell’allenatore e molto spesso si getta il cuore oltre i limiti fisici, tecnici e strutturali che la Sutor presenta ad oggi.  Partita quanto mai incerta dove i particolari, le palle perse e gli extrapossessi faranno la differenza.

Pronostico: 45% Fabi- 55% Canadian Solar

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here