FOCUS: Allianz Pallacanestro Trieste

0

SITUAZIONE VINTE/PERSE: 7/15

POSIZIONE ATTUALE IN CLASSIFICA: sedicesima

ANDAMENTO DELLA STAGIONE: quella dell’Allianz Pallacanestro Trieste non è iniziata nel migliore dei modi, con tre sconfitte nelle prime tre giornate (Venezia, in casa con Varese, Milano) su cui ha pesato in particolare il -30 della gara interna contro l’Openjobmetis. Poi però le cose sembravano essere cambiate con l’affermazione su un campo giudicato impossibile come il PalaSerradimigni di Sassari, bissata una settimana dopo all’Allianz Dome contro Brescia. Invece non è andata così, con un filotto di 4 sconfitte (Pistoia, Brindisi e Virtus Bologna in casa, Cremona) a cui – dopo la vittoria in casa contro Treviso – ne sono seguite altrettante (Roma, Reggio Emilia, Cantù in casa, Trento) Trieste non si è riuscita a schiodare dalla parte bassa della classifica, pur riuscendo a chiudere il girone di andata con la bella vittoria casalinga contro la Fortitudo Bologna e vincendo anche a Pesaro. Un totale di sole 5 vittorie nelle 17 gare della prima parte del torneo. Dopo il giro di boa le prime quattro giornate hanno portato gli stessi 2 punti di quello di andata: le sconfitte in casa contro Venezia e Milano, la sconfitta a Varese ed un’altra vittoria – stavolta in casa – contro Sassari, una doppia affermazione importante che rappresenta un motivo d’orgoglio per Coronica e soci. Un’altra sconfitta a Brescia ha preceduto l’ultima affermazione prima dello stop, quella importantissima, in chiave salvezza, contro Pistoia, con tanto di ribaltamento della differenza canestri a proprio favore. Complessivamente, quindi, per Trieste il bottino è di 7 vittorie e 15 sconfitte, per 14 punti che valgono la penultima piazza, in coabitazione con la Virtus Roma e con Pistoia. Trieste è in vantaggio nei confronti di Pistoia, ma è in svantaggio nei confronti di Roma in base all’unico match giocato; il doppio confronto tra i capitolini e i toscani è sul 1-1 con differenza canestri a vantaggio dei primi, ma in un’ipotetica classifica avulsa (ipotetica in quanto non sono stati giocati tutti gli scontri diretti) attualmente è Roma a primeggiare, con Pistoia seconda e Trieste terza e, conseguentemente, l’Allianz risulta penultima e quindi tutt’ora in zona retrocessione. La stagione è stata fin qui decisamente altalenante, in tante occasioni è mancata la capacità di gestire vantaggi anche importanti o quella di reagire in maniera efficace nei finali punto a punto. L’Allianz non ha molto da recriminare, ma certamente sono stati lasciati in giro punti importanti che, oggi, consentirebbero di respirare un po’ di più. Una stagione molto diversa da quella precedente, per tanti motivi, primo fra tutti il budget che ha giocoforza ridimensionato gli obiettivi.

COSA DICE LA “PIAZZA”: quella di Trieste – notoriamente calda, appassionata e competente – pur se ben abituata ai successi ed ai traguardi delle ultime stagioni, si è resa conto ben presto, chi prima e chi dopo, che quest’anno la musica sarebbe stata diversa e che ci sarebbe stato da soffrire molto più che in passato. Una sofferenza cui forse qualcuno non era abituato, qualcosa invece di ben noto ai tifosi un po’ più datati, in particolare quelli che hanno frequentato le palestre delle serie minori negli anni più bui.

CHI HA STUPITO/DELUSO: gli innesti di inizio 2020 – Washington, Hickman e Cervi – hanno certamente portato un po’ più di benzina nel motore di coach Dalmasson, anche se finora il più atteso, Hickman, non ha fatto vedere grandi numeri, così come non li aveva fatti vedere John Elmore. Il giocatore che ha lasciato il posto all’ex Milano, Fenerbahce e Brose Bamberg e che può essere considerato il più deludente visto in questa stagione con la maglia di Trieste. Quest’anno sembra particolarmente complicato fare il playmaker a Trieste, ma forse è più corretto affermare che è complicato sostituire Juan Manuel Fernandez, autore di una stagione strepitosa.

Ora non resta che aspettare le decisioni della Lega Basket, per capire se e come questa stagione riprenderà. La salvezza è un traguardo non ancora raggiunto, ma che siano scontri diretti, final four o qualsiasi altra formula verrà decisa, Trieste si farà trovare pronta. Roma e Pistoia sono avvisate.

Clicca qui per leggere tutti gli altri FOCUS sulle squadre di Serie A

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here