Fortitudo Bologna, presentato Jasmin Repesa: “Umiltà, piedi per terra e persone orgogliose di questi colori”

0

È stato presentato poco fai il nuovo coach della Fortitudo Bologna Jasmin Repesa. Queste le sue parole: “Un saluto al nostro popolo fortitudino e sono felice di essere di nuovo qua. Onestamente tutto è stato inaspettato. Mi hanno chiesto di abbracciare il progetto Pesaro ma io sono fatto così e sono uscito da contratto e giorno dopo il Presidente Pavani ha saputo e ha fatto chiamata con determinazione altissima che mi ha fatto piacere e mi ha convinto che questo è il progetto giusto per andare avanti e non aspettavo altre opportunità e sono strafelice che siamo insieme.

Per il progetto si punta sulla solidità e sul lavorare bene. Lavoreremo per aver più continuità e programmazione rispetto all’ultimo periodo per dare le cose a modo nostro, quello che aspetta il nostro popolo. E’ stato un periodo difficile non solo per Fortitudo ma per tutti le squadre. Posso promettere una partenza con umiltà, piedi per terra e ognuno che porta questi colori sarà orgoglioso.

Per venire qui mi ha convinto ambizione e gruppo; voglia di fare bene e andare avanti. Fare squadra con giocatori che hanno fame e voglia di vincere: non è facile trovarli ma noi non abbiamo fretta; fondamentale mettere a posto organizzazione tecnico, medico e quello che conta per far funzionare squadra perché vorrei che nostri giocatori avranno un servizio straordinario. A loro chiedo molto e loro devono avere tutto. Noi vogliamo fare un gruppo che deve stare insieme in un percorso dove crescere giorno dopo giorno; senza questo è una scommessa e io sono tornato qua e non voglio sbagliare. Ai giocatori di oggi manca stare con continuità nel progetto per i giocatori. La mentalità parte da una serietà e nel lavoro ad altissimo livello; voglio vedere gente in una importante posizione squadra che ha lo stesso desiderio nel fare bene tutti i giorni. Senza questo è difficile fare queste cose. Vogliamo essere competitivi; il budget è sicuro ma non importante come una volta. Oggi non ci sono questi giocatori  e conta il lavoro di più in palestra, scouting e chimica di squadra, crescere e vincere qualcosa. Oggi puoi avere due milioni di euro per giocatore ma io ti chiedo “Chi è”.

Mancinelli e Belinelli: ci hanno dato tanta felicità e soddisfazione e li ringrazio ma sono orgoglioso per carriere che hanno fatto e questa cosa non si dimentica mai.

Presente anche il Presidente Pavani. Queste le sue parole: “Si riparte dopo un anno difficile e speriamo di tornare alla anormalità. Grazie a coach Repsa che torna in Fortitudo con una avventura importante e un nuovo percorso. Un amore sbocciato quest’anno ma era da un po’. Sappiamo tutti il livello del coach e dopo un anno difficile avevamo bisogno di rilanciarsi. Non vogliamo avere fretta e non vogliamo sbagliare. Lavorare per metter in sicurezza la Fortitudo, il budget è fare bene e competere bene”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here