Fortitudo Bologna – Sassari, Dalmonte: “Come con Trento dobbiamo comprendere il senso della partita”

Una partita difficile contro il roster più europeo del nostro campionato

di Mario Giuliante

Le parole di coach Dalmonte in vista della sfida contro Sassari: “Nel corso dei mesi scorsi colpevolmente non ho prestato attenzione giusta nel guardare Sassari. Per necessità l’ho fatto nel corso delle settimana e Sassari ha una identità precisa di grande solidità, gioca in post basso con percentuali di possessi più alto in lega con Bilan e Burnell e ha equilibrio nel gioco dal perimetro con i giocatori giusti. Identità offensiva precisa e organizzata e un sistema difensivo chiaro e performante perché induce gli avversari a dover fare uno sforzo di lettura costante per 40 minuti. E’ una delle squadre più caratterizzanti che noi abbiam incontrato sino ad oggi: merito al roster più europeo del nostro campionato e allo staff tecnico. E’ necessario avere da parte nostra equilibrio nel proteggere area, giocare in post basso e essere efficienti recuperi con gli specialisti. Essere aggressivi e performanti contro i tiri da 3 e offensivamente avere una presenza importante di squadra per scegliere le fasi difensive che Sassari ci offrirà. Stiamo cercando di costruire una identità difensiva e bisogna avere un buon sviluppo offensivo . La partita e gli avversari ci portano alle trame delle partite, noi dobbiamo essere bravi a giocarle entrambe. La solidità difensiva serve per avere una buona competitività. Dobbiamo essere tutti pronti.

ARADORI, MANCINELLI E L’EX HAPP – Aradori ha risolto il fastidio di Trento; Mancinelli sta verificando la sua situazione. Happ è un giocatore di Sassari e porterà tutto il talento indiscusso che ha avuto l’anno scorso e nei mesi di Effe. Darà una grande mano a Sassari a livello di post basso. Io credo che bisogna allontanarsi dalle analisi di valore dei singoli giocatori ma contestualizzarli all’interno del gruppo dal punto di visto tecnico, morale e individuale. Noi avevamo necessità di un altro giocatore.

UNA PARTITA DIVERSA RISPETTO A TRENTO – Due partite molto differenti tra loro: Trento è aggressiva, Sassari difensivamente tende a proteggere l’area dei due punti. Trento ha squadra che corre mentre Sassari gioca a campo aperto, usa molto poco il pick and roll immediato e  va costantemente a cercare il post basso. Dal punto di vista della presenza, così come a Trento abbiamo compreso il senso della partita è necessario farlo con Sassari”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy