Fortitudo – Pesaro, Sacco: “Siamo ancora vivi, l’imperativo è non mollare”

Fortitudo – Pesaro, Sacco: “Siamo ancora vivi, l’imperativo è non mollare”

Queste le parole del coach pesarese che presenta così l’anticipo odierno tra Fortitudo e Victoria Libertas

di Alessandro Kokich

Presso la sala stampa della Vitrifrigo Arena il Coach della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro Giancarlo Sacco ha presentato il match della 18^ giornata di Serie A che vedrà i biancorossi impegnati sul parquet del PalaDozza di Bologna per la sfida in programma domani, sabato 11 gennaio alle 20:30 contro la Pompea Fortitudo: “Sentiamo il peso delle tante sconfitte subìte finora; vogliamo regalare una soddisfazione a tutti i nostri tifosi e a tutti coloro che lavorano in società e attorno a questa squadra. Sappiamo che domani ci saranno pesaresi a Bologna per una sfida sempre molto sentita. Dobbiamo iniziare a vincere, finché siamo vivi è necessario non mollare e per uscire da questa difficile situazione serve migliorare la qualità del gioco corale. Il gruppo è la base di partenza, poi viene tutto il resto. Mi piacerebbe vedere uno spirito diverso rispetto a quello che c’è stato finora. Chapman non sarà del match anche se le sue condizioni stanno migliorando”.

In merito al periodo attuale in casa biancorossa Coach Sacco ha spiegato: “Questa è una grande sfida e ora abbiamo il dovere di provarci; domani affronteremo la Fortitudo che in casa ha perso solo contro Brescia. Noi davanti al nostro pubblico sentiamo troppa pressione mentre nei match esterni di solito facciamo meglio. La Pompea ha grande esperienza e gioca sempre con un ritmo molto alto. Dovremo limitare i loro punti di riferimento e per farlo sarà necessario avere l’inerzia in mano senza andare in difficoltà contro giocatori come Sims puntando su una difesa più intensa e prendendoci anche delle iniziative importanti su entrambi i lati”.

“Sarebbe molto bello poter raggiungere la salvezza al termine di una stagione difficile anche se al momento siamo un po’ inferiori alle altre squadre: nonostante questo però chiedo ai miei ragazzi maggiore energia, intensità e impegno. Tutti dobbiamo lavorare con ancora più disciplina, questo è l’aspetto su cui dobbiamo puntare maggiormente. Io ho una grande motivazione ed è la ragione per cui ho accettato questa sfida”, ha concluso il Coach della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro.”

Ufficio Stampa Carpegna Prosciutto Basket Pesaro

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy