Germani Basket Brescia: permesso ai giocatori USA di tornare in patria

Germani Basket Brescia: permesso ai giocatori USA di tornare in patria

Gli stessi atleti dovranno rendersi disponibili a rientrare in Italia nel caso in cui la stagione dovesse ripartire.

di La Redazione

Considerati gli sviluppi della situazione in relazione alla diffusione e alle pratiche di contenimento del virus COVID-19, Germani Basket Brescia comunica che la sospensione delle attività della prima squadra è stata prorogata fino a venerdì 3 aprile prossimo.

Il club continuerà a seguire con attenzione gli sviluppi della situazione sanitaria, in osservanza di tutte le direttive emanate dalle autorità.

Germani Basket Brescia

Considerata la sospensione del campionato almeno fino al prossimo 3 aprile e valutati gli sviluppi della situazione legata al contagio del virus COVID-19, Germani Basket Brescia comunica di aver concesso ai giocatori statunitensi che fanno parte del proprio roster la facoltà di rientrare temporaneamente in patria per restare vicini alle proprie famiglie.

A seguito di tale comunicazione e dei provvedimenti emessi dal governo degli Stati Uniti che consentono ai cittadini americani di rientrare in patria, gli atleti DeAndre Lansdowne, Tyler Cain e Travis Trice hanno pianificato la loro partenza alla volta degli USA.

Ai giocatori, che resteranno costantemente in contatto con il club, è stato raccomandato di prendere tutte le dovute precauzioni in reazione alla salvaguardia della propria salute e di quella delle loro famiglie, seguendo le raccomandazioni delle Istituzioni pubbliche e le indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Gli stessi atleti dovranno rendersi disponibili a rientrare in Italia nel caso in cui la stagione dovesse ripartire, in un limite di tempo stabilito nella comunicazione della società, per consentire la ripresa delle attività.

 

FONTE: Area Comunicazione Basket Brescia Leonessa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy