Il verdetto finale dice Milano: seconda sconfitta consecutiva per la Fortitudo Bologna

Datome e Shields fanno felice coach Ettore Messina battendo la squadra di Sacchetti e continuando a macinare punti in campionato

di Mario Giuliante

Una partita avvincente quella tra la Fortitudo Bologna e Milano: brava la squadra di Sacchetti a restare in partita dopo l’ottima partenza nel primo quarto dei milanesi e a chiudere in vantaggio alla fine del primo tempo. L’ottima difesa vista nel secondo quarto però, vede la fine nel terzo, con i ragazzi di Messina bravi ad approfittarne, rimettendosi davanti con il punteggio e chiudendo definitivamente i giochi nell’ultimo. Orfani di Fantinelli, per i biancoblù si segnalano un ottimo Aradori (24 pt) Withers (16 pt). La corazzata milanese, organizzata e sempre lucida nonostante una difficoltà realizzativa nel secondo quarto, riesce a rimettersi in carreggiata e a trovare la vittoria: decisive le triple di Rodriguez e Datome ((16 pt per lui) nel finale di terzo quarto e le giocate di quest’ultimo nell’ultimo quarto. Da segnalare un prorompente Shields,  che ha contribuito alla vittoria con ben 16 pt da mettere a referto.

Parte subito forte Milano che nei primi sette minuti realizza sedici punti iscrivendo al tabellino un ottimo Roll, insieme a Hines e Moraschini. Altrettanto brava la Fortitudo a restare in partita e ad accorciare i piccoli allunghi di Milan: Happ, Banks e Aradori regalano i punti necessari per restare attaccata agli avversari che però nel finale fanno registrare la chiusura del quarto in vantaggio sul 20-13.

Il secondo quarto vede una Fortitudo più concreta rispetto al primo soprattutto nel reparto difensivo: partono bene Aradori (13 pt  nel quarto) e Totè (4 pt); Milano rispondebene  con Shields, Datome e Rodriguez che regala il +10 ai milanesi intorno alla metà del quarto. La prestazione di un super Aradori, coadivuata dai punti di Banks e Withers (6 pt),  ribaltano la siutazione trovando prima il pareggio bolognese e succesivamente il vantaggio per 42-38 e la successiva fine del primo tempo. Dato rilevante: l’ottima prestazione difensiva dei biancoblu fa registrare una difficoltà milanese nel riuscire a segnare per ben 4′ e una percentuale di tiro per squadra che vede la Effe con il 50% e Milano com il 37,8%. e un parziale di 29-18 per la squadra di coach Sacchetti.

Milano prova a rimettersi in carreggiata nel terzo quarto: la tripla in apertura di Roll e i punti di Leday e uno straripante Shields (8 pt per lui) riportano i meneghini avanti per 53-52 a tre minuti dalla fine. La Effe è brava a restare in partita e soprattutto in scia milanese con Aradori, Withers e il solito Happ. Le triple di Rodriguez e Datome nel finale però non lasciano spazio a interpretazioni e pesano come un macigno: il quarto si chiude per 63-56 in favore di Milano, con una Fortitudo che ha perso quell’appeal difensivo ben visto durante quarto precedente.

L’ultimo quarto si apre subito con i punti di Palumbo e Withers; Milano risponde con Leday e Shields e a meno di quattro minuti dalla fine il punteggio recita +9 per la squadra di coach Messina (98-60), complice un fallo antisportivo fischiato ad Aradori su Shields. Fletcher prova a ricucire lo strappo con una tripla vanificata dalla 0 su 2 di Sabatini in lunetta. La tripla di Banks illude per un attimo ma la classe di Datome è necessaria per trovare i punti necessari: a meno di due minuti dalla fine Milano è avanti per 77-68. Il finale è in discesa per i ragazzi di coach Messina che chiudono la partita vincendo per 82-71.

MVP Basketinside: Luigi Datome

Fortitudo Lavoropiù Bologna: Mancinelli 0, Aradori 24, Withers 16, Fletcher 3, Sabatini 3, Banks 8, Palumbo 3, Dellosto 0, Simon 0, Totè 4, Happ 10.

Aix Armani Exchange Milano: Shileds 17, Hines 12, Rodriguez 9, Rol 13l, Datome 16, Tarczewski 5, Brooks 0, Biligha 0, Moraschini 3, Cinciarini 0, Moretti 0, Leday 7.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy