Juve Caserta-Virtus Roma, le pagelle: Mordente e Jelovac non bastano, buono il rientro di Datome

0

Juve Caserta

Maresca 5,5: ben 26 minuti in campo ma tre soli punti a referto, troppo poco per essere sufficiente

Jonusas 6,5: buon contributo con 11 punti, si raffredda nei momenti più importanti della gara

Mordente 7: 8 punti e soprattutto tiri pesanti che fanno sperare Caserta fino all’ultimo secondo

Michelori 5: 11 buoni minuti per le piccole cose, ma quello 0 sul tabellino fa sentire il suo peso

Akindele 6,5: fondamentale per tre quarti in cui contiene Lawal, ma appena la Virtus capisce come fermarlo sparisce

Mavraides 5,5: 4 punti e una prova tiepida, non particolarmente memorabile

Gentile 6,5: dà il suo contributo con 11 punti, ma viene a mancare nei momenti più caldi della gara

Jelovac 7,5: il migliore per Caserta, 17 punti e tiri pesanti che hanno tenuto la Juve avanti dai primi minuti di gioco

Virtus Roma:

Goss 7: bilancio positivo alla fine con 13 punti; ci mette troppo ad entrare in partita, ma quando ci riesce è il solito Phil

Jones 6,5: buona prova di Bobby, che è riuscito ad essere incisivo soprattutto all’inizio. A volte si fa prendere troppo dall’entusiasmo, ma è sulla buona strada

D’Ercole 7: ancora una volta l’apporto di Lollo è fondamentale, e i suoi tiri pesanti sono sempre più importanti per questa Virtus

Aden 6: esordio sufficiente per il nuovo arrivato; troppi pochi minuti per un giudizio completo, ma riesce a trovare i suoi primi due punti in maglia romana

Datome 7: buona prova per Gigi, che non è ancora al massimo delle forze e si vede, ma che fa sempre di tutto e anche di più per aiutare la sua squadra

Taylor 6,5: ci mette un po’ ad ingranare ma sono proprio le sue giocate a dare una spinta alla Virtus e a darle nuova vita

Lawal 6,5: per tre quarti Akindele lo annulla, ma alla fine trova la chiave per contenerlo e torn ail Lawal che conosciamo

Czyz 6: un solo canestro per Olek, dal peso specifico importante ma che rimane l’unico guizzo in una prova piuttosto tiepida

Lorant 6: 3 punti e 13 minuti di qualità, anche se non particolarmente memorabili