La Virtus Bologna resta in vetta: Teodosic guida i bianconeri al successo con Varese

La Virtus Bologna resta in vetta: Teodosic guida i bianconeri al successo con Varese

Una grande prova del play serbo permette ai bolognesi di restare imbattuti. A Varese non basta uno straordinario Mayo (27).

di Francesco Strazzari

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – OPENJOBMETIS VARESE 87-80 (21-22, 19-12, 17-21, 30-25)

La corsa della Virtus Bologna in campionato non si ferma neanche contro Varese, sconfitta al Paladozza 87-80.

Per i bianconeri è la quinta vittoria di fila e la band di Djordjevic si conferma in vetta alla classifica di A1. Partita molto equilibrata davanti ad un “Madison” esaurito, con la Segafredo quasi sempre davanti nel punteggio, ma una Openjobmetis intensa e trascinata da Mayo.

L’americano fa letteralmente impazzire la difesa bolognese, mentre dall’altra parte le Vunere trovano un maggior gioco corale, con Markovic, Ricci e Teodosic particolarmente ispirati. A Varese non bastano dunque i 27 di Mayo ed i lombardi trovano la loro seconda sconfitta stagionale, dopo quella arrivata all’esordio con Sassari.

La Virtus non si scompone nei momenti di maggiore difficoltà, riuscendo a trovare le soluzioni giuste e rimanendo imbattuta in tutte le competizioni.

Quintetto Virtus: Markovic, Gaines, Weems, Ricci, Gamble

Quintetto Varese: Mayo, Clark, Tambone, Vene, Simmons

Avvio di gara contratto per la Segafredo, che trova i primi due punti a gioco fermo grazie ai liberi di Gaines. Varese entra sul parquet con la mentalità giusta, soprattutto dal punto di vista difensivo, chiudendo la strada ai padroni di casa. Le giocate di Mayo mettono in difficoltà gì uomini di Djordjevic, con l’americano che in un amen sale a quota 13 personali (14-17). Teodosic, con 5 punti in fila, rimette i suoi davanti, ma alla fine del quarto il punteggio è 21-22.

Sono sempre le difese le protagoniste in apertura di seconda frazione: nei primi due minuti non si segna, ad eccezione di una tripla di Cournooh, che permette alla Virtus di rimettere il naso davanti (24-22). Mayo continua il suo show personale, sparando una bomba da 8 metri ed arrivando a 16 punti nel match. Risponde subito la Segafredo: circolazione di palla perfetta e canestro da oltre l’arco per Teodosic, che vale il nuovo +1 (28-27). Giocate spettacolari anche sotto i tabelloni, con Gamble e Simmons che regalano un paio di schiacciate per deliziare il pubblico del Paladozza (36-31). Il punteggio resta in equilibrio fino all’intervallo, col tabellone che indica 40-34 per i padroni di casa.

Al rientro dagli spogliatoi l’inerzia della gara non cambia, con il punteggio che va un po’ ad elastico, ma senza che la Virtus riesca a dare la spallata decisiva agli avversari. A metà della terza frazione i bianconeri hanno 7 lunghezze di vantaggio (49-42), ma il canestro di Ferrero riavvicina i lombardi. Un gioco da 4 punti di Natali porta Varese a -4, con Bologna che sembra subire un leggero calo dal punto di vista della concentrazione. L’ennesima tripla di Mayo porta la Openjobmetis al sorpasso (54-55), con l’americano autentico mattatore di serata. Il tecnico sanzionato a Caja ed i successivi liberi di Teodosic fanno però respirare la band di Djordjevic, che chiude il quarto 57-55.

Markovic si carica la squadra sulle spalle in apertura di ultima frazione, siglando alcune giocate fondamentali, che riportano Bologna sul +6 (64-58).  Varese segna con Simmons, ma la tripla di Ricci fa esplodere il Paladozza (67-60). Recupero di Weems, appoggio di Markovic in contropiede e la Virtus vola sul +9 a 5’ dal termine. L’orgoglio di capitan Ferrero tiene vive le speranze dei biancorossi, risvegliando anche Vene, che piazza la bomba del -3 (72-69). Nel momento di massima difficoltà, Bologna trova forse una delle sue migliori azioni della serata, con Hunter che finalizza e permette ai suoi di allungare nuovamente sul +5. Una giocata di puro talento di Teodosic mette il punto esclamativo alla quinta vittoria consecutiva in campionato della Virtus: al Paladozza finisce 87-80.

Tabellino Virtus: Gaines 10, Deri N.E., Pajola 5, Baldi Rossi, Markovic 14, Ricci 13, Cournooh 3, Hunter 10, Weems 4, Nikolic N.E., Teodosic 19, Gamble 9

Tabellino Varese: Peak 6, Clark 8, De Vita N.E., Jakovics 14, Natali 4, Vene 5, Simmons 9, Seck N.E., Mayo 27, Tambone, Gardini, Ferrero 7

BASKETINSIDE MVP: Milos Teodosic (19 punti, 5 assist, 8 falli subiti e 25 di valutazione)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy