LBA, i premi stagionali intitolati a Dino Meneghin, Sandro Gamba e Antonello Riva

0

La Assemblea della Lega Basket Serie A si è riunita oggi in modalità videoconferenza.

Il Presidente Umberto Gandini si è anzitutto complimentato con la Generazione Vincente Napoli Basket, vincitrice della edizione 2024 della Frecciarossa Final Eight e con le altre partecipanti, oltre che con le 8 formazioni che hanno guadagnato l’accesso alla Final Eight della IBSA Next Gen Cup che si svolgerà dal 22 al 24 febbraio alla “Il T Quotidiano” Arena di Trento. In più, ha espresso la propria soddisfazione per la nomina di Federico Casarin, Presidente dell’Umana Reyer Venezia, a vicepresidente vicario della Fip nel Consiglio Federale dello scorso 9 febbraio.

Definite le date dei playoff 2024 che inizieranno sabato 11 maggio per concludersi domenica 16 o lunedì 17 giugno in base alla partecipazione o meno di squadre italiane alla Final Four di Eurolega.

Sono stati approvati i parametri di ammissione e permanenza alla LBA per la stagione 2024-25 che manterrà inalterato il format delle ultime due stagioni.

Su proposta del Presidente Gandini, la Assemblea ha poi ufficializzato la intitolazione, all’interno del nuovo progetto degli LBA Awards, dei premi di MVP della regular season a Dino Meneghin, di allenatore dell’anno a Sandro Gamba; e di top scorer della regular season ad Antonello Riva.

Questa scelta vuole essere il riconoscimento del grande contributo che queste tre leggende hanno assicurato allo sviluppo del basket italiano e si inserisce in un percorso che ha visto all’ultima edizione della Frecciarossa Final Eight di Torino la partecipazione di Meneghin, Riva e Gamba, assieme ad altri campioni del passato, agli eventi con cui la Lega Basket ha inteso celebrare i grandi protagonisti della sua storia.

Così i tre campioni del nostro basket hanno commentato la scelta di LBA e dei suoi club:

“Questa intitolazione – afferma Dino Meneghin – è inaspettata ma al tempo stesso mi onora tantissimo vedere il mio nome associato a un premio così prestigioso. Così come per la chiamata nella “Naismith Hall Of Fame” lo condivido con tutti i compagni di squadra ed allenatori che hanno attraversato la mia carriera e che mi hanno permesso di raggiungere questi traguardi”.

Per Sandro Gamba “si tratta forse del riconoscimento che mi inorgoglisce maggiormente in tutta la mia carriera. Premia una persona che ha sempre cercato di essere prima che un allenatore un insegnante del gioco, con l’umiltà di seguire tutte le tappe con pazienza, umiltà e tanto amore per questo sport, senza mai mollare di fronte ad ogni ostacolo”.

Così Antonello Riva: “Sono onorato di questa intitolazione che mi auguro possa essere di stimolo per i giocatori italiani che vorrei tanto vedere prima o poi salire sul podio di miglior realizzatore del campionato.”

Uff stampa LBA