LBA, la sesta giornata si apre con 3 anticipi a Trento, Brescia e Venezia

LBA, la sesta giornata si apre con 3 anticipi a Trento, Brescia e Venezia

La presentazione degli anticipi.

di La Redazione

La sesta giornata della LBA Serie A si apre sabato con 3 anticipi, tutti disponibili su Eurosport Player: nella foto Stone della Umana Reyer Venezia.

Il primo è Dolomiti Energia Trentino-De’ Longhi Treviso, sfida inedita per il nostro campionato che apre la giornata alle ore 19. “Ci aspetta una partita difficile contro un’avversaria tosta – afferma il coach della Diolomiti Energia Brienza – una Treviso che in questo momento non è facile per nessuno da affrontare: la De’ Longhi è un team solido, che nasce da un gruppo ben consolidato a cui sono stati aggiunti americani di alto livello. La base è quella formata dalla squadra che l’anno scorso ha vinto il campionato di A2 con lo stesso allenatore e che anche in Serie A ha portato grande fiducia, grande entusiasmo e grandi stimoli. Questo gruppo collaudato, questo collettivo, sa poi esaltare anche le giocate di talento dei singoli, come Logan, Nikolic o Cooke. In più sono reduci da una grande vittoria nel derby con Venezia che ha sicuramente dato loro un’ulteriore spinta emotiva. I nostri risultati recenti non ci hanno aiutato, ma dopo l’amarezza per la sconfitta contro i polacchi di Gdynia in EuroCup ora vogliamo riprendere il cammino anche in campionato dopo le tre sconfitte consecutive che lo avevano un po’ interrotto: il nostro percorso di crescita prosegue, ora dobbiamo limitare i passaggi a vuoto e le disattenzioni che ci stanno costando tanto in termini di risultati”.

Alle 20.30 si sfideranno Germani Basket Brescia – Segafredo Virtus Bologna: 21 i precedenti giocati tra Brescia e Bologna, 8 le vittorie della Leonessa e 13 quelle della Virtus. Il conto delle vittorie nelle sfide giocate a Brescia è di 4 per i lombardi e 6 per gli emiliani. Dal ritorno in Serie A di Bologna nel 2017/18 il parziale è di 3 a 2 per Brescia (compreso il quarto di finale della Final Eight 2017/18).
Luca Vitali a 1 assist da quota 1400 in Serie A: sarebbe il quarto giocatore di sempre a raggiungere questo obiettivo.

Alle 20.45 è in programma Umana Reyer Venezia – Vanoli Cremona, rivincita della semifinale scudetto della scorsa stagione, vinta di Venezia per 3 a 2 ribaltando il fattore campo. Proprio durante la serie di semifinale del campionato scorso è arrivata l’unica vittoria di Cremona a Venezia nella storia delle sfide tra le due società. Nelle precedenti 13 sfide giocate al Taliercio Cremona non aveva mai vinto.

De Raffaele ha vinto 11 dei 14 precedenti giocati contro Sacchetti e ha perso soltanto una volta in regular season contro l’attuale coach della Vanoli. Con una vittoria Sacchetti raggiungerebbe Pancotto in testa alla classifica degli allenatori più vincenti con Cremona. Stone a 3 assist da diventare il miglior passatore nella storia di Venezia, raggiungerebbe Haynes a quota 413.
“Cremona ricalca molto le caratteristiche delle squadre di coach Sacchetti – così coach De Raffaele presenta la gara – grande talento offensivo, con tanti punti nelle mani, in cui la leadership adesso è suddivisa, ancora tra Diener, Sanders ancor più dello scorso anno, ma, come si è visto nella partita con Milano, poi riescono a prendere punti un po’ da tutti. Una squadra che fa della corsa, del giocare in campo aperto e del tiro da tre punti le caratteristiche che l’hanno portata a fare questa vittoria e a essere la realtà che è. Credo che noi dovremo essere bravi a cercare di ridurre questa loro capacità di poter correre e prendere tutti questi tiri, per loro ad alta percentuale. Credo quindi che la presenza a rimbalzo possa essere un elemento importante. E poi la capacità di impattare nella difesa uno contro uno, visto che loro hanno tanti punti e tanto talento in ogni giocatore, soprattutto quando poi vengono proposti quintetti atipici, contro cui occorre capacità di adattarsi alle diverse situazioni. E’ una partita, quella con Cremona, che si gioca sempre a viso aperto”.

“Con Milano abbiamo sicuramente fatto un passo avanti che ci è servito per i due punti – questo il commento del coach della Vanoli Sacchetti – La cosa importante era però far vedere un atteggiamento molto intenso in campo, diverso rispetto a quello delle prime partite, e ci siamo riusciti. Fuori casa sarà certamente più difficile ma vogliamo continuare su questa strada. Poi è logico che i valori delle squadre restano quelli che sono ma se la Vanoli mantiene questo atteggiamento è possibile provare a ribaltare questi valori. Dobbiamo sempre giocare con questo spirito al di là del risultato finale. Questa è sicuramente la cosa più importante per noi. Con Milano poi, l’altra nota positiva è che abbiamo avuto molto da tanti giocatori, tra i quali anche coloro che fino ad allora erano rimasti in campo un po’ meno. E’ merito loro aver approfittato dello spazio che hanno avuto per dimostrare le loro qualità. In questi giorni è andata un po’ così, con Travis Diener che si è allenato solo per poco ieri e oggi lo teniamo fermo. Pensiamo di riuscire a riattivare Ruzzier dalla prossima settimana, ma, come ho già detto in altre occasioni, è nell’emergenza che si vede il valore generale di una squadra e soprattutto degli altri giocatori che devono riuscire a supplire alla mancanza di un loro compagno”.

Legabasket.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy