LBA Supercoppa F – Milano-Torino, la zona mista: le parole di Micov e Poeta

LBA Supercoppa F – Milano-Torino, la zona mista: le parole di Micov e Poeta

L’MVP della manifestazione e il play di Torino hanno commentato la finale di Supercoppa vinta da Milano per 82-71

di Stefano Bartolotta

Vladimir Micov: “In alcuni momenti abbiamo concesso troppi canestri in transizione, e abbiamo sbagliato troppi tiri aperti, però per la maggior parte del tempo abiamo controllato il gioco. Penso che sia normale che ci siano stati alcuni momenti in cui non eravamo attenti mentalmente: la finestra delle Nazionali ci ha fatto lavorare asieme solo una settimana, e ci mancano ancora alcuni giocatori. Dobbiamo ancora capire completamente noi stessi e il coach sta ancora cercando di capire chi siano i migliori 5 in campo nelle diverse situazioni. Sono il giocarore più esperto della squsdra, io e il coach ci parliamo molto, e io probabilmente dovrei provare a parlare di più ai miei compagni dall’alto della mia esperienza, ma non sono questo tipo di persona e non ci posso fare niente, sono fatto così. Ogni tanto, comunque, in alcuni time out o in momenti di pausa in campo, cerco di infondere la giusta calma ai miei compagni se siamo in difficoltà”.

Giuseppe Poeta: “Milano era più avanti di noi e lo sapevamo, abbiamo tanti giocatori nuovi, l’allenatore nuovo e siamo insieme in pratica da una settimana, abbiamo fatto quello che abbiamo potuto e non è stata una butta prestazione da parte nostra, secondo me. Abbiamo combattuto e abbiamo un po’ tenuto testa all’avversario, pèotevamo fare meglio e sappiamo che dobbiamo crescere. Bisogna avere pazienza, e intanto torniamo da qui con la consapevolezza di aver fatto una due giorni molto positiva, su 80 minuti ne abbiamo fatti almeno 60-65 di buona pallacanestro, provando a giocare insieme e a difendere insieme”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy